DOMANDE PARTECIPAZIONE​


VENDITE DELEGATE



 



  
 

 Aste  Fallimentari

avanti il Giudice Delegato ai Fallimenti 

Dott.ssa Anna Ghedini

nell’aula delle pubbliche udienze​​

Fallimenti Giudice.docDOMANDA CON INCANTO 


 DOMANDA SENZA INCANTO​


 

T r i b u n a l e d i F e r r a r a

 

Condizioni di vendita Fallimentari/Concordato

 

Fallimentari con incanto: a) Domanda: i concorrenti dovranno depositare c/o la Cancelleria Fallimentare entro le ore 12 del giorno precedente l’asta la domanda in carta da bollo da € 16,00 e n. 2 assegni circolari non trasferibili intestati al Fallimento in persona del Curatore pari al 10% per cauzione e 10% per fondo spese da calcolarsi sul prezzo base; b) saldo prezzo entro 60 giorni dall’aggiudicazione, dedotta la cauzione, pena la rivendita in danno

 

L’immobile si acquista nello stato di fatto e di diritto in cui si trova e così come meglio specificato nella perizia; le spese inerenti al trasferimento della proprietà sono a carico dell’aggiudicatario.

Per le vendite in sede di gara di aumento di sesto la aggiudicazione è definitiva.

 

Informazioni c/o la Cancelleria Fallimentare tel. 0532/232265

Sigg. Curatori

Istituto Vendite Giudiziarie via Gulinelli 9 Ferrara 0532/56655

 

 

Gli interessati dovranno controllare la perizia ed il bando prima dei depositi per verificare possibili errori dei testi pubblicitari, anomalie o irregolarità sugli immobili.

 

__________________________________________

 

TRIBUNALE DI FERRARA

Cancelleria Esecuzioni Immobiliari

MODALITA’ PER LA PARTECIPAZIONE AGLI INCANTI

 

- Domanda in bollo da €.16,00 (Fac-Simile Mod. “A”) da depositare presso la Cancelleria (Stanza 51) entro le ore 12 del giorno precedente l’Asta, allegando alla stessa n°2 assegni circolari intestati alla Cancelleria Esecuzioni Immobiliari, pari al 10% per cauzione e 10% per fondo spese da calcolarsi sul prezzo base. Del deposito viene rilasciata Ricevuta.

- Le persone interessate all’acquisto possono prendere visione della Perizia Tecnica e chiedere tutte le informazioni all’Istituto Vendite S.r.l., sito in Ferrara, Via Gulinelli n°9, Tel.0532/56655.

- La Cancelleria non è in possesso delle chiavi; per eventuali chiarimenti interpellare il Consulente Tecnico.

- Il Decreto di Trasferimento dell’immobile sarà emesso dal Giudice; la Cancelleria non è in grado di prevedere il tempo di emissione.

 

AVVERTENZE GENERALI

1) Non è consentito l’acquisto per quote; per le Società allegare il Certificato di Iscrizione della C.C.I.A.A.;

2) Coloro che hanno presentato Domanda di Partecipazione dovranno essere presenti all’Asta, o in caso di impedimento, farsi sostituire da persone munite di Procura Speciale Notarile;

3) Gli assegni allegati alla Domanda di Partecipazione saranno restituiti ai non aggiudicatari nella mattina stessa, al termine dell’Udienza di Vendita;

4) AUMENTO DI SESTO: avvenuto l’Incanto, entro il termine di 10 giorni, possono ancora essere fatte offerte di acquisto, ma non sono efficaci se il prezzo offerto non supera di almeno 1/6 il prezzo di aggiudicazione; in questo caso viene fissata una nuova Asta la cui data sarà comunicata al nuovo offerente e all’aggiudicatario provvisorio. A questa nuova Asta potranno partecipare anche altri interessati. L’Asta ad Offerta Libera sarà definitiva;

5) Se non vi sono offerte di Aumento di Sesto, l’aggiudicatario entro 60 giorni dalla data dell’Asta (il termine è di 20 giorni se si tratta di un Fondiario) deve saldare la differenza tra il prezzo di aggiudicazione e la somma corrispondente ad uno solo degli assegni versati; la somma corrispondente all’altro assegno rimane a disposizione per le spese di Registrazione e Trascrizione;

6) SALDO PREZZO: entro i termini stabiliti nel bando d’asta

7) Gli aggiudicatari che intendono usufruire dell’Agevolazione Fiscale 1^ Casa devono depositare in Cancelleria, al momento del saldo prezzo, apposita Domanda (su Modulo in distribuzione presso l’Ufficio del Registro di Ferrara); se si tratta di più immobili oltre alla Richiesta dei benefici si deve allegare un’Istanza, in carta semplice, con la descrizione dell’immobile per il quale si intende chiedere i benefici; in ogni caso è opportuno accertarsi presso la Cancelleria se sono intervenute eventuali modifiche

8) DECRETO DI TRASFERIMENTO: in tempi non precisabili, dopo che il Tecnico ha espletato le formalità INVIM, il Giudice provvederà all’emissione del Decreto di Trasferimento. L’originale del Decreto unitamente alla dichiarazione INVIM sarà inviato all’Ufficio del Registro di Ferrara per la determinazione delle tasse e delle imposte;

9) SPESE: eseguito il pagamento di cui sopra il Tecnico potrà provvedere alla Voltura Catastale, il cui pagamento sarà effettuato direttamente dall’aggiudicatario; lo stesso dovrà recarsi presso la Cancelleria con la fattura relativa al pagamento della Voltura per avere lo Svincolo della somma residua depositata per le spese.

 

SVOLGIMENTO ASTA

- Nel caso in cui ci sia un solo partecipante, questi deve offrire il prezzo base d’Asta incrementato del minimo di aumento stabilito dal Bando;

- I partecipanti saranno chiamati dal Cancelliere e prima di fare l’offerta dovranno pronunciare il loro cognome e poi il prezzo offerto;

- Allorché siano trascorsi 3 minuti dall’ultima offerta, senza che ne segua un’altra, l’immobile viene provvisoriamente aggiudicato all’ultimo offerente (Vedi Aumento di Sesto).


 

FAC SIMILE PER DOMANDE DI PARTECIPAZIONE ALL’ASTA VENDITA SENZA INCANTO

 

Al Sig. Giudice Delegato

 

Al Fallimento n…………………….

 

Il sottoscritto …………………………………………………………………………………

 

nato il……………………………………… in ……………………………………………………..  codice fiscale………………………………………………..

Indicare:

1) se si partecipa all’asta per conto proprio e per altra persona

2) se si partecipa in quanto legale rappresentante di società, in questo caso precisare i dati relativi alla società

………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………

DICHIARA

di voler partecipare alla vendita che si terrà il giorno …………………. alle ore ………………  lotto n. ..........

relativa all’immobile ubicato in:

Comune _______________________________________________________

Via o località ___________________________________________________

- di aver preso visione della perizia di stima

- di essere a conoscenza dello stato di fatto e di diritto in cui si trova l’immobile della procedura emarginata.

si allegano

- N. ….. assegno circolari di euro …………………………….intestati al fallimento in persona del curatore rilasciati dalla banca ………………………………………………..

 filiale di……………………………………………….. ognuno pari al …….% del prezzo base d’asta.

- copia del codice fiscale

- procura speciale notarile (se occorre)

- Visura CCIAA (per società)

 Ferrara Firma……………………………….​


FAC SIMILE PER DOMANDE DI PARTECIPAZIONE ALL’ASTA SENZA INCANTO

 

Al Sig. Giudice Delegato

 

Al Fallimento n…………………….

 

Il sottoscritto …………………………………………………………………………………

 

nato il……………………………………… in ……………………………………………………..

 

codice fiscale………………………………………………..

 

Indicare:

1) se si partecipa all’asta per conto proprio e per altra persona

2) se si partecipa in quanto legale rappresentante di società, in questo caso precisare i dati relativi alla società

………………………………………………………………………………………………………………………

 

………………………………………………………………………………………………………………………

 

………………………………………………………………………………………………………………………

 

Chiede

 

Di partecipare all’asta relativa al Fallimento sopraindicato che si terra il

 

giorno …………………….. e relativamente al lotto n……………………………………….

 

si allegano

- n. 2 assegno circolari di euro …………………………….intestati al fallimento in

 

persona del curatore rilasciati dalla banca ………………………………………………..

 

filiale di……………………………………………….. ognuno pari al 10% del prezzo

 

base d’asta

 

- copia del codice fiscale

- procura speciale notarile (se occorre)

- Visura CCIAA (per società)

 

Ferrara Firma……………………………….

 

 

 

 

 ​DOMANDE PARTECIPAZIONE​


ISTITUTO VENDITE GIUDIZIARIE
- Equitalia 

 

© Copyright 2011 Istituto Vendite Giudiziarie    fallimenti