​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​PER RICERCA FAI  Ctrl+f 

 ------------ mappabn .jpg 

prova Il nuovo motore di ricerca con mappa sarà più semplice trovare un immobile nella provincia di Ferrara

 -------------​

Le nostre aste sono pubblicate:
Quotidiani di Ferrara
La Nuova Ferrara
Il Resto del Carlino
e collaborazione con le principali testate Nazionali
 

 

 .

 

comunicazione: dal mese di luglio 2021 le aste in sede presso la sala aste in via del Lavoro 22 Ferrara si terranno alle ore 10.00 anziché alle ore 15.00


CATLOGHI E AGGIUDICAZIONI.jpg 

​​​​LE PROSSIME ASTE IN PROGRAMMA 

ASTA N. 16

MERCOLEDÌ 21 LUGLIO 2021 ORE 10.00


ASTA

MARTEDÌ 27 LUGLIO 2021 ORE 12.00


BANDO DI VENDITA DI COMPLESSO AZIENDALE

Tribunale di Ferrara Fallimenti di: “Casa di Spedizioni Cagnoni & c. s.n.c.” nonché dei soci in proprio n. 29/2020, e “SERVIND s.r.l.” n. 47/2020

Giudice Delegato : dott.ssa Anna Ghedini

Curatore: dott. Alessandro Monteleone

SI AVVISA CHE E' STATA FISSATA

presso la sede dell’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara s.r.l., in Ferrara, via del Lavoro n. 22, avanti al dott. Alessandro Monteleone, curatore dei Fallimenti di: - “Casa di Spedizioni Cagnoni & c. s.n.c.” nonché dei soci in proprio - “SERVIND s.r.l.” per il giorno 27 luglio 2021 alle ore 12,00,

la vendita, senza incanto ai sensi dell'articolo 573 c.p.c. e congiunta in un unico lotto, di tutti i beni e diritti dei fallimenti: - della società “Casa di Spedizioni Cagnoni Massimo & c. s.n.c.”, costituiti da:

automezzi (trattori stradali, rimorchi, semirimorchi e carrelli stradali), containers e attrezzatura di officina, mobilio e macchine d’ufficio e contratto di leasing immobiliare (debito residuo € 70.000,00) avente ad oggetto il compendio immobiliare già sede delle imprese fallite in Copparo (FE), Via Bissarre 44/46, costituito da un’area di circa 29.300 mq, in buona parte asfaltati ovvero pavimentati con materiali inerti da cava e/o riciclati e conglomerato bituminoso, sulla quale insistono una palazzina di due piani per complessiva mq 600 adibita ad uffici nonché ad appartamento del custode, un capannone di 1.670 mq già adibito a ricovero mezzi, officina e deposito ed una tensostruttura di circa 500 mq; - della ditta individuale “Cagnoni”, costituiti da automezzi (trattori stradali, rimorchi, semirimorchi e carrelli stradali) e - della società “SERVIND s.r.l.”, costituiti da automezzi (trattori stradali, rimorchi, semirimorchi e carrelli stradali), containers e attrezzatura di officina, mobilio e macchine d’ufficio. L’area in cui avevano sede le suddette imprese fallite ed oggetto del suddetto contratto di leasing immobiliare è stata posta sotto sequestro dal Comando dei Carabinieri per la Tutela Ambientale – Nucleo Operativo Ecologico di Bologna a cagione della presenza di una rilevante quantità di materiali vari considerabili rifiuti, in particolare da una rilevante quantità di balle di stracci e scarti tessili, che sono stati peraltro descritti, unitamente alla passività ambientali riscontrate nell’area, nell’apposita suddetta relazione tecnica redatta dall’ing. Marco Rubin. Tutti i beni e diritti sopra indicati sono dettagliatamente indicati e descritti nell’elenco dei beni e dei diritti in vendita; il compendio immobiliare oggetto del contratto di leasing, le passività ambientali ed i materiali considerabili rifiuti per la presenza dei quali l’area è stata posta sotto sequestro sono stati analiticamente descritti nelle perizie redatte dall’ing. Marco Rubin, che dovranno essere consultate dall'eventuale offerente ed alle quali si fa espresso rinvio. (I suddetti “elenco dei beni e diritti in vendita”, perizie e relazioni sono consultabili sui siti internet www.tribunale.ferrara.it e www.asteannunci.it – www.asteavvisi.it – www.rivistaastegiudiziarie.it nonché sul Portale delle Vendite Pubbliche www.portalevenditepubbliche.giustizia.it, oltre che disponibili presso lo Studio del Curatore e presso la sede dell’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara s.r.l.)

La modalità di vendita congiunta tra i suddetti fallimenti in un unico lotto è stata autorizzata dal Giudice Delegato dopo essere stata condivisa e concordata, oltre che con la competente Procura della Repubblica, anche con la società FRAER Leasing s.p.a. proprietaria del sopra ricordato compendio immobiliare, le quali hanno formalmente dichiarato, la prima di consentire che le operazioni di bonifica e smaltimento siano svolte dall’aggiudicatario acquirente del complesso aziendale, e la seconda di consentire all’aggiudicatario - e quindi al futuro titolare del contratto di leasing in corso - di riscattare l’immobile entro trenta giorni dall’acquisto del compendio aziendale che sarà venduto da questa procedura. Il notaio Iolanda Carnevale del Collegio Notarile di Ferrara, a ministero della quale sarà redatto l’atto di cessione d’azienda, ha poi verificato ogni aspetto dell’atto stesso (cessione d’azienda) che si redigerà ed ha confermato la sua liceità e fattibilità in ogni sua parte e per ogni suo aspetto.

Potrà partecipare all’asta solamente chi avrà presentato un’offerta d’acquisto, che dovrà essere consegnata al curatore, presso il suo Studio in Ferrara previo appuntamento entro le ore 13 del giorno 26 luglio 2021, ovvero e successivamente, all’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara s.r.l. entro le ore 10,00 del giorno in cui si terrà l’asta. Al proposito si precisa che: - eventuali offerte pervenute per un prezzo inferiore al prezzo base d’asta non saranno prese in considerazione;

- il saldo prezzo dovrà avvenire all'atto della stipula notarile della cessione d’azienda, da effettuarsi entro e non oltre 45 giorni dall’aggiudicazione; - l’offerta dovrà essere dichiarata espressamente irrevocabile per almeno 120 (centoventi) giorni dalla data di presentazione;

- l’immobile verrà acquistato nelle condizioni in cui si trova, senza la possibilità di eccepire vizi o problemi di qualsiasi genere dopo l’aggiudicazione.

L’offerta dovrà inoltre contenere la precisazione che la stessa viene formulata:

- avuto riguardo allo stato di fatto e di diritto degli immobili, dei beni e dell’intera area aziendale, dei quali l'offerente dichiara di aver preso dettagliata visione, obbligandosi espressamente a bonificare il sito e smaltire i rifiuti a sue spese e cura, secondo le disposizioni di legge in materia;

- con espressa previsione di rinuncia alle norme concernenti la garanzia per vizi o la mancanza di qualità promesse. In ogni modo, vizi, mancanza di qualità, difformità della cosa venduta rispetto alla descrizione contenuta nella sopra ricordata perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo.

PREZZO BASE: € 50.000,00 RILANCIO MINIMO: € 5.000,00 OFFERTA MINIMA: € 50.000,00 CAUZIONE 20% del prezzo offerto

Per quanto riguarda il compendio immobiliare oggetto del contratto di leasing si precisa quanto segue: Conformità urbanistica: Sussistono difformità meglio esplicate in perizia. Conformità edilizia: sussistono difformità meglio esplicitate in perizia. Conformità catastale: sussistono difformità meglio esplicitate in perizia.

AVVERTENZE GENERALI

La vendita ha per oggetto, tra l’altro, un contratto di leasing immobiliare, che presenta un debito residuo verso la società di leasing locatrice di € 70.000,00. L’importo di tale debito residuo sarà mantenuto immutato fino al momento del riscatto e comunque non oltre il 31 dicembre 2021, e fino a tale data deve pertanto essere considerato comprensivo degli interessi maturati e maturandi.

Con l’acquisto del contratto di leasing – che avverrà unitamente agli altri beni aziendali – l’acquirente subentra nella posizione della locataria fallita. Una volta acquistato il ridetto contratto, l’acquirente potrà perciò divenire proprietario dell’immobile oggetto del contratto stesso versando alla società locatrice FRAER LEASING s.p.a. la suddetta somma di € 70.000,00, pari al debito residuo. La citata perizia redatta dall’ing. Rubin si riferisce al compendio immobiliare oggetto del suddetto contratto di leasing. Con la cessione del contratto, verrà perciò trasferito il possesso del ridetto compendio immobiliare nello stato di fatto e di diritto nel quale si trova, così come identificato, descritto e valutato dall'esperto nella relazione, senza alcuna garanzia per evizione e molestie, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive eventualmente esistenti.

La vendita è a corpo e non a misura ed eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo.

Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere (ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti) per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni.

 Gli interessati potranno esaminare tutti i beni posti in vendita facendone richiesta al curatore dott. Alessandro Monteleone, che provvederà ad accompagnare gli interessati medesimi presso l'immobile suddetto. Le richieste di visita dell'immobile dovranno essere trasmesse direttamente al curatore (pec: alessandro.monteleone@legalmail.it ) ovvero tramite il Portale delle Vendite Pubbliche, di cui si dirà meglio appresso; la visita dovrà avvenire entro i successivi 15 giorni.

Il termine di versamento del saldo del prezzo nonché di ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita, come quantificati dal curatore, è di 45 (quarantacinque) giorni dall’aggiudicazione e comunque all’atto della stipula notarile dell’atto di cessione, se sottoscritto prima di detto termine. In caso di inadempimento, l’aggiudicazione sarà revocata con le conseguenze previste dall’art. 587 c.p.c. . In nessun caso, sarà possibile intestare i beni ed i diritti oggetto della vendita a soggetto diverso da quello che risulti offerente e a favore del quale sia stata pronunciata l’aggiudicazione.

Il compenso del notaio e tutte le spese inerenti e derivanti dalla cessione dei beni oggetto della vendita (azienda), compreso ogni onere fiscale, saranno a carico dell’aggiudicatario, e quindi anche quelle relative delle formalità di registrazione, trascrizione e voltura catastale. In aggiunta al prezzo di aggiudicazione, è a carico dell’aggiudicatario il pagamento delle somme necessarie per la sanatoria degli eventuali abusi e, quindi, di quelle somme dovute a titolo di oblazione, canoni concessori, etc..

L'offerente ha l'onere di dichiarare la propria residenza o di eleggere domicilio nel Comune in cui ha sede il Tribunale; in mancanza, le comunicazioni dirette all'offerente saranno effettuate presso la Cancelleria ex art. 174 c.p.c.. Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge.

La pubblicità, le modalità di presentazione delle offerte e le condizioni di vendita sono regolate come segue: Per la presente vendita è esclusa la forma della vendita sincrona mista di cui all’art. 22 del Decreto del Ministero della Giustizia 26/02/2015 n. 32. Pertanto, le offerte di acquisto potranno essere presentate solamente su supporto analogico, ossia in forma cartacea. Tutti coloro che avranno formulato l’offerta partecipano pertanto alle operazioni di vendita comparendo innanzi al curatore nel giorno e nel luogo sopra indicati.

SOGGETTI LEGITTIMATI A PRESENTARE LE OFFERTE

A norma dell’art. 571 c.p.c., ognuno, tranne la società fallita ed i suoi amministratori, è ammesso a presentare offerta per l’acquisto dei beni e diritti posti in vendita, personalmente od a mezzo di procuratore speciale.

MODALITA' E TERMINI DI PRESTAZIONE DELLA CAUZIONE

La cauzione, pari, al 20% del prezzo proposto, deve essere versata tramite assegno circolare non trasferibile intestato a “fallimento Casa di Spedizioni Cagnoni di Cagnoni Massimo & c. s.n.c.” ed inserito nella busta contenente l’offerta. Immediatamente dopo la gara gli assegni circolari saranno restituiti a coloro che non saranno risultati aggiudicatari. VALIDITA' ED EFFICACIA DELL'OFFERTA Indipendentemente dalla modalità di relativa presentazione, a norma dell’art. 571 c.p.c., l’offerta è irrevocabile salvo che il Giudice ordini l’incanto ovvero siano decorsi 120 giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. L’offerta non è efficace:

• se perviene oltre il termine stabilito.

• se è inferiore al prezzo base d’asta stabilito nel presente avviso; • se l’offerente non presta cauzione, con le modalità succitate, o non la presta nella misura del 20% del prezzo da lui proposto.

​BANDO DI VENDITA 



MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Soc. Coop. “TECNO” in Liquidazione coatta amministrativa ex art. 2545

 terdecies c.c. con sede in Zevio (VR)

Commissario Liquidatore Dott. Federico Taioli

AVVISO DI VENDITA DI CESSIONE DI RAMO D’AZIENDA

INVITO AD OFFRIRE AD UN PREZZO NON INFERIORE DI  € 10.000,00

ULTIMA OFFERTA CAUZIONATA PERVENUTA

Come da perizia del dott. Davide Tommaso Dal Dosso:

- beni mobili

- contratti di lavoro per il personale dipendente

- appalti con società clienti per prestazioni di servizi

CONDIZIONI DI VENDITA

- Le offerte dovranno pervenire entro le ore 12 del  giorno 5 agosto 2021 in busta chiusa ad un prezzo non inferiore ad € 10.000,00, in via Scuderlando n. 81, 37060 Castel D’Azzano (Vr), con allegato assegno circolare a nome della fallimento del 10% dell’offerta effettuata a titolo di cauzione

- Apertura delle buste il giorno 6 agosto 2021 ore 10.30, presso lo Studio del dott. Federico Taioli in via via Scuderlando n. 81, 37060 Castel D’Azzano (Vr), in caso di più offerte pervenute sarà immediatamente effettuata la gara tra le stesse con rilancio minimo di € 1.000,00

- L'aggiudicatario entro 30 giorni dall'aggiudicazione definitiva dovrà versare al commissario il saldo prezzo di aggiudicazione dedotta la cauzione già prestata. Tutte le spese inerenti al successivo trasferimento saranno a carico dell'aggiudicatario.

AVVERTE

- Nel caso in cui, alcuna offerta migliorativa pervenga entro il predetto termine, il ramo d’azienda sarà vendute all’offerta pervenuta, fatte salve eventuali sospensioni di cui all’art. 108 L.F.

- La procedura fallimentare non risponde né delle passività risultanti nelle scritture contabili e né delle eventuali passività, che possono emergere successivamente alla vendita e che non sono evidenziate nella contabilità.

- Trascorsi i termini di cui all’art. 108 L.F., senza che la vendita sia impedita o sospesa, il curatore convocherà a mezzo fax, raccomandata o e-mail l’aggiudicatario, al quale sarà assegnato un termine di 30 giorni per la stipulazione presso un Notaio del Foro di Verona, scelto dall’acquirente; entro tale termine dovrà essere effettuate il saldo prezzo con assegni circolari. Le competenze del Notaio, le spese e le imposte di registro, applicate secondo vigenti normative, saranno a carico dell’acquirente.

AVVISA ALTRESÌ

- La partecipazione alla vendita presuppone e richiede la conoscenza integrale della relazione di stima, consultabile presso lo studio del commissario sito www.giudiziarieaste.it e www.veronaaste.it

PERIZIA AZIENDA 

PERIZIA BENI MOBILI​

Informazioni: Commissario Dott. Federico Taioli 0458521783 | +393921573231


 ​ 

canale you tube.jpg YOU TUBE.jpg ​​


​​​​LE PROSSIME ASTE IN PROGRAMMA 

 

 ​​

TUTTE LE FOT​O E INVENTARI​


AsteMobiliari.gif
aste mobiliari.jpg

COMUNICAZIONE

Abbiamo semplificato il metodo di partecipazione on line 

- entrate sul nostro sito www.astepay.it

- iscrivetevi all’asta di vostro interesse, versate la cauzione prevista, solitamente è il 10% dell’importo di possibile acquisto con un minimo di € 100,00, durante l’asta sarete aggiornati del residuo che potete ancora utilizzare, in caso venga superato, non potrete fare offerte e sarete avvisati. È possibile effettuare il deposito cauzionale o aumentarlo l’importo fino a 15 minuti prima dell’inizio dell’asta)

ESEMPIO VERSAMENTO CAUZIONE: versate € 200,00, potete acquistare fino ad un massimo di € 2.000,00 (in caso di nessuna aggiudicazione la somma versata sarà restituita entro 24 ore)

- si partecipa all’asta su  www.astepay.it con le stesse credenziali



bollettino aste d.JPG

AsteMobiliari.gif
aste mobiliari.jpg
AsteImmobiliari.gif
ASTE IMMOBILIARI
 astepay.jpg 



Prossime Mobiliari

Segnaliamo beni mobili in Asta
  • Sono in preparazione le prossime aste...
 


Prossime Immobiliari

Segnaliamo immobili in Asta

  • Tipologia: A/2 Abitazione di tipo civile, C/6 Stalle, scuderi
    Base asta: 48.450,00

  • Tipologia: Immobile di categoria D/8 E D/7
    Base asta: 307.900,00

  • Tipologia: 
    Base asta: 2.390,00

  • Tipologia: A/3 Abitazione di tipo economico
    Base asta: 28.200,00

  • Tipologia: 
    Base asta: 45.000,00

  • Tipologia: A/2 Abitazione di tipo civile
    Base asta: 11.800,00

  • Tipologia: 
    Base asta: 50.000,00

  • Tipologia: C/6 Stalle, scuderie, rimesse, autorimesse (senza
    Base asta: 2.500,00
​  


AsteImmobiliari.gif  


LIQUIDAZIONE VOLONTARIA

AREA DI TERRENO EDIFICABILE, della superficie di mq. 60.470,00 (catastali), ubicata nella zona semi-periferica di San Matteo della Decima, in parte adiacente a zone già edificate ad uso abitativo, e in prevalenza nelle vicinanze di aree ad uso agricolo. Il Lotto è soggetto a piano particolareggiato di iniziativa privata (Comparto C3 “Chiesolino” sub comparto “D”) richiesto dalla società proprietaria (per edilizia residenziale), e approvato dal Comune competente con atto n. 86 del 23.07.2009, nonché prorogato per n. 3 anni ai sensi della L. 98/2013. Il piano non è iniziato/attuato è quindi assente l’urbanizzazione in generale, quindi l’area si presenta quale terreno incolto.

Prezzo richiesto euro 1.049.000,00.”

Per informazioni o documentazione rivolgersi al Liquidatore Marchetti Dott. Claudio tel. 051 6830887 

Eredità Giacente 2569/17

vendita senza incanto Mercoledì 26 maggio 2021 ore 10.30 (Secondo esp.)

Procedure esecutive immobiliari delegate all’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara

presso la sala aste in Ferrara, Via del Lavoro, 22

RO (FE) Via Zocca, 17

Lotto unico) Casa di civile ABITAZIONE UNIFAMILIARE con accesso dalla corte esclusiva, libera sui quattro lati e da cielo a terra, si sviluppa sui Piani Terra e Primo. L’abitazione risulta così composta. Al Piano Terra: cucina, soggiorno, ripostiglio e bagno; al Piano primo: disimpegno, due vani letto, bagno; il tutto per una superficie lorda di circa mq. 133. Il portico ha una superficie di circa mq. 4, il balcone è invece di mq. 6. La superficie commerciale dell’immobile è di circa mq. 136. L’area cortiliva recintata ha una superficie di circa mq. 83, la superficie catastale dell’area scoperta è di circa mq. 67. La corte è sistemata a verde e l’area è recintata sui lati stradali. L’immobile è dotato di impianto di climatizzazione ed è attualmente libero. Si precisa che le recinzioni non risultano precisamente corrispondenti alle linee di confine catastali del lotto.

Immobile di categoria: A/2 Abitazione di tipo civile

Diritto venduto: Piena Proprietà

Prezzo base € 80.000,00

Offerta minima: € 64.000,00

Curatore: Avv. Milena Catozzi tel. 0532/760820

Liquidazione del patrimonio ex l. 3/2012

R.G. 1/2020

Vendita abilitata anche alla partecipazione online

vendita senza incanto Mercoledì 26 maggio 2021 ore 11.00 (Secondo esp.)

presentazione delle offerte  entro le ore 12.00 del giorno 25 maggio 2021

presso la sede dell’Istituto Vendite Giudiziarie in Ferrara, Via del Lavoro, 22

FISCAGLIA località MIGLIARINO (FE) Via San Lorenzo, 8 – 8/2

LOTTO 1) porzione di fabbricato indipendente da cielo a terra adibita a civile ABITAZIONE AI PIANI TERRA E PRIMO, in posizione di testa, ricompreso 9in un fabbricato accostato. L’unità immobiliare si compone di: Piano Terra, corte comune circostante, con accesso dal civico 8/2 da stradello comune e da porzione estranea che annuncia l’ingresso principale direttamente su soggiorno, cucina abitabile con collegamento interno diretto all’autorimessa, antibagno, bagno (finestrato), e ripostiglio in sotto scala. L’autorimessa è dotata sia di accesso carrabile che di accesso di servizio secondario alla corte. Al P. Primo si trovano: la zona notte con disimpegno/arrivo scala a ballatoio con affaccio su sottostante soggiorno del Piano Terra, due camere da letto singole ed una matrimoniale tutte dotate di balcone e bagno finestrato. La superficie calpestabile abitativa e l’altezza utile interna sono pari rispettivamente a mq. 115 e oltre m. 3,00. La corte circostante risulta non delimitata. Compete all’immobile proporzionale quota di comproprietà sugli enti comuni di cui è parte

Immobile di categoria A/2 abitazione di tipo civile

Diritto venduto: Piena Proprietà

LOTTO 2) porzione di fabbricato, indipendente da terra a cielo, adibita a civile ABITAZIONE, DISPOSTA AI PIANI TERRA E PRIMO, ricompreso in un fabbricato accorpato, di vecchissima edificazione e suddiviso in diversi alloggi, con pertinenziali corti esclusive antistanti e corte comune circostante. Trattasi di complesso edilizio in linea, di storica edificazione, composto da unico copro collocato sulla via San Lorenzo, ripartito in verticale. La porzione in oggetto è in posizione centrale dell’intero corpo di fabbrica, ovvero retrostante rispetto la prospicienza stradale, suddivisa in unica unità immobiliare con accorpato un ripostiglio adibito ad autorimessa posta al piano terra; per civile abitazione, quindi posta ai piani terra e primo, dotata di pertinenziale corte comune con anche le due u.i. adiacenti (sub 15 e 16) del lotto 1.  La proprietà e le corti non risultano recintate e ben delimitate sul posto, tuttavia per l’accesso alla proprietà è necessario percorrere, probabilmente per uso consolidato, come peraltro indicato sul rogito notarile di provenienza, uno stradello privato, insistente sul mappale 160 adiacente; anche qui non sono presenti cancelli e/o chiusure di sorta, rispetto la pubblica via. Si evidenzia, che l’accesso all’abitazione posta al piano primo (sub 17 parte) avviene esclusivamente attraverso una scala posta in un vano adiacente e distinto con il subalterno 13 del mappale 11, che non incluso nel presente lotto. Facente parte di detta ultima porzione di u.i. risulta inoltre anche una parte del ripostiglio del piano terra (sub 13) di cui non risultano materializzati i confini che invece sono indicati graficamente nelle pertinenti schede catastali. Resterà in carico all’aggiudicatario pertanto ogni onere ed incombente di qualsiasi genere e/o natura, nessuno escluso per l’accesso al piano primo (del sub 17 parte) senza avere la possibilità di transitare per l’attuale sub 13, di proprietà di terzi. Pertanto ogni onere ed incombente, compresa ogni opere necessaria ed ogni eventuale adempimento amministrativo (a titolo esemplificativo: pratica edilizia, pratica strutturale, ecc.) sarà a totale carico dell’aggiudicatario, precisando comunque che ogni onere ed incombente nessuno escluso per diritti da far valere e/o da subire derivante da tale circostanza, sarà a carico dell'eventuale aggiudicatario, e la cui incidenza è già compresa nei valori di stima espressi a corpo. La parte abitativa, che si compone di: PT: ripostiglio/cantina, con accesso da corte comune (mappale 159 sub 1) e accesso carrabile. P1: arrivo scala / disimpegno, soggiorno, cucina, disimpegno, bagno (finestrato), una camera da letto matrimoniale e ripostiglio. La superficie calpestabile abitativa e l’altezza interna utile, rilevate salvo errori e omissioni sono pari rispettivamente a mq. 60 e oltre mt. 2,70. Compete alle unità immobiliari ivi inserite, la comproprietà sugli enti e utilità comuni ai sensi dell'art. 1117 e segg. del c.c.

Immobile di categoria A/3 abitazione di tipo economico

Diritto venduto: Piena Proprietà

LOTTO 1 e 2) Base asta di € 117.000,00

Offerta minima € 87.800,00

Liquidatore: Dott. Leonardo Lucci, tel. 0532/202536

Tribunale di Verona

Fallimento n. 85/2012 vendita senza incanto (Quarto esp.)

Procedure esecutive immobiliari delegate a Era Casa Aste

- deposito offerte entro le ore 12 del giorno precedente la vendita in Verona, via Risorgimento, 29

- apertura delle buste e gara in caso di più offerte pervenute in Verona, via Risorgimento, 29 Mercoledì  9 Giugno 2021 ore 10.30

San Michele al Tagliamento (VE), località Bibione, Via delle Galassie, 2

Lotto Unico) Appartamento si collocato all’interno di un complesso residenziale plurifamiliare, al secondo e terzo (sottotetto) piano della palazzina identificata come “corpo B” ed è accessibile attraverso la scala e l’ascensore comuni. L’unità si compone al P. Secondo da: un soggiorno con angolo cottura, un disimpegno, due camere da letto e due bagni (di cui uno all’interno di una delle due camere da letto) e un balcone accessibile dalla zona giorno; si evidenzia che è presente un vano adibito a centrale termica in corrispondenza della terrazza. Al piano superiore (P. Terzo- Sottotetto) si colloca il sottotetto composto da un unico vano con lucernario apribile; i due livelli sono tra loro collegati da una scala a chiocciola interna. Il sottotetto non presenta requisiti di abitabilità, infatti è accatastato con la dicitura “sottotetto accessibile”. Risulta inoltre anche un’autorimessa, collocata al Piano interrato del complesso residenziale plurifamiliare, di fronte alla scala comune B. L’autorimessa è costituita da un unico vano con unico accesso. Il tutto è rubricato al Catasto Fabbricati del comune censuario di San Michele al Tagliamento (VE), al foglio 50, particella 3443, sub. 76, categoria A/2, classe 8, consistenza 4,5 vani; particella 3443, sub. 24, categoria C/6, classe 7, consistenza 24 mq.

Diritto venduto: Piena Proprietà

PREZZO BASE: 124.050,00 (Centoventiquattromilacinquanta,00)

CURATORE: Rag. Giovanna Borella, tel. 045/9690450 g.borella@braviassociati.com

TRIBUNALE DI VERONA

Fallimento 3/2015

vendita senza incanto Venerdì 23 Giugno 2021 ore 11.00 sesto esperimento

in Verona, Via Risorgimento n. 29 presso il delegato Istituto Vendite Era casa Aste

Le buste contenenti le offerte degli eventuali interessati dovranno essere depositate

 entro le ore 12.00 del giorno 22 Giugno 2021 presso Istituto Vendite SRL Era Casa d’Aste in Verona – Via Risorgimento n. 29 - previo appuntamento telefonico al n. 335 6740955.

 

Lotto 9) BOVOLONE (VR) località Crosare TERRENO EDIFICABILE di complessivi mq  4.810  censito  al  Catasto Terreni  del comune di Bovolone   al  fg.  29, part. 272, 687, 695 e 711. Sul bene grava servitù permanente a favore di ACQUE VERONESI per una fascia trasversale di m. 3  di larghezza e m. 67 di  lunghezza con diritto di passo  e  divieto di costruzione, piantagione e coltivazione sulla stessa.

Diritto venduto: Piena Proprietà

Prezzo base € 41.000,00 oltre IVA

 

 

Lotto 11) VERONA, Via Velino PARTE DI IMMOBILE denominato “Residenza VELINO”, non ultimato, costituito da n. 14 unità immobiliari a destinazione abitativa, n. 16 autorimesse, n. 1 cantina o magazzino/deposito come meglio descritte nel seguito, catastalmente identificato con i seguenti estremi: Agenzia delle Entrate di Verona – sez. territorio Catasto Fabbricati del Comune di Verona – foglio 324, mappale 97. Unità Negoziale 4, sub. 23 piano T, categoria A/3, consistenza 5 vani; sub. 48 piano S1, categoria C/6, consistenza 14 mq; Unita’ Negoziale 5-6, sub. 24 piano T, categoria A/3, consistenza 6 vani; sub. 49 piano S1, categoria C/6, consistenza 13 mq; sub. 53 piano S1, categoria C/6, consistenza 14 mq; sub. 57 piano S1 categoria C/6, consistenza 21 mq; Unità Negoziale 7 sub. 25 piano S1-1, categoria A/3, consistenza 5,5 vani; sub. 59 piano S1, categoria C/6, consistenza 25 mq; sub. 72 piano S1, categoria C/2, consistenza 3 mq; Unità Negoziale 9 sub. 27 piano 1, categoria A/3, consistenza 4 vani; sub. 40 piano S1, categoria C/6, consistenza 17 mq. Unità Negoziale 10 sub. 28 piano 1, categoria A/3, consistenza 5,5 vani; sub. 56 piano S1, categoria C/6, consistenza 21 mq; Unità Negoziale 11 sub. 29 piano 2, categoria A/3, consistenza 5,5 vani; sub. 43 piano S1,  categoria C/6,  consistenza 26 mq; Unità  Negoziale   12 Sub. 30 Piano 2, Categoria A/3, consistenza 3 Vani; Sub. 42 Piano S1, Categoria C/6, Consistenza 17 Mq; Unità Negoziale 13 sub. 31 piano 2, categoria A/3, consistenza 3 vani; sub. 41 piano S1, categoria C/6, consistenza 17 mq; Unità Negoziale 15 sub. 33 piano 3, categoria A/3, consistenza 4 vani; sub. 61 piano S1, categoria C/6, consistenza 20 mq; Unità Negoziale   16 sub. 34 piano 3, categoria A/3, consistenza 5 vani; sub. 47 piano S1, categoria C/6, consistenza 21 mq; Unità Negoziale 18 sub. 36 piano 3, categoria A/3, consistenza 4 vani; sub. 50 piano S1, categoria C/6, consistenza 22 mq; Unità Negoziale   19-20 sub. 37 piano 4, categoria A/3, consistenza 7,5 vani; sub. 58 piano S1, categoria C/6, consistenza 20 mq; Unita’ Negoziale 21 sub. 38 piano 4, categoria A/3, consistenza 5,5 vani; sub. 54 piano S1, categoria C/6, consistenza 25 mq; Unità   Negoziale   22 sub. 39 piano 4, categoria A/3, consistenza 4 vani; sub. 60 piano S, categoria C/6, consistenza 20 mq; Cantina o Magazzino Deposito sub. 73 piano S1, categoria C/2, consistenza 3 mq. Le 7 unità negoziali nn.  5, 6, 7, 9, 10, 16, 19, 20, 21 sono oggetto di preliminari ancora in essere in forza dei quali sono state versate caparre e/o acconti ante-fallimento.

L’acquirente, in particolare, dovrà completare le parti comuni senza nulla pretendere dai proprietari delle unità negoziali non più di proprietà del fallimento e subentrare nei preliminari ancora in essere relativi alle unità immobiliari nn.   5, 6, 7, 9, 10, 16, 19, 20, 21 riconoscendo gli acconti e/o le caparre già versate, con conseguente obbligo di consegnare le unità negoziali, finite o al grezzo  secondo la previsione dei preliminari stessi, entro il  termine  di anni 1 (uno) dall’aggiudicazione.

Diritto venduto: Piena Proprietà

Prezzo base € 675.000,00  oltre IVA

Curatore: dr.ssa Anna Chiara Mazzi

 

INFORMAZIONI: Istituto Vendite Giudiziarie srl Era casa aste:

tel. 335/6740955 -  estenseaste@gmail.com

Verona – Via Risorgimento n. 29 su appuntamento

Ferrara via del Lavoro 22, tel.  0532/56655 - Mantova via Nievo 8 tel. 0376/1888012

TRIBUNALE DI VERONA

Sezione Fallimentare

Procedura di liquidazione del Patrimonio n° 30/2020

vendita senza incanto mercoledì 30 Giugno 2021 ore 10.30 primo esperimento

in Verona, Via Risorgimento n. 29 presso il delegato Istituto Vendite Era casa Aste

Le buste contenenti le offerte degli eventuali interessati dovranno essere depositate

 entro le ore 12.00 del giorno 29 Giugno 2021 presso Istituto Vendite SRL Era Casa d’Aste in Verona – Via Risorgimento n. 29 - previo appuntamento telefonico al n. 335 6740955.

OPPEANO (Vr), FRAZIONE CÀ DEGLI OPPI, VIA CROCE N. 14

LOTTO UNICO: Appartamento, censito al Catasto Fabbricati del comune di Oppeano, al Foglio 51, Particella 379, Sub. 5, Cat. A/3, classe 2, cons. 5 vani, rendita catastale € 188,51; BENE N° 2: garage di pertinenza censito nello stesso catasto al fg 51, Particella 379, Sub. 12, Cat. C/6, classe 1, cons. 21 mq, rendita catastale € 35,79.MIGLIORE DESCRIZIONE DEI BENI. Trattasi di un appartamento al piano primo di fabbricato condominiale denominato “Condominio Canova” a destinazione mista (residenza e commerciale) con cantina e box auto esclusivo al piano seminterrato. Alla data del 31.12.20 le spese condominiali scadute e non pagate ammontavano ad € 1.511,27. Si rimanda alla perizia estimativa per ulteriori informazioni, anche in relazione alle caratteristiche costruttive. CONFORMITA’ EDILIZIA Nella perizia estimativa è stata rilevata qualche leggera difformità nel posizionamento delle tramezzature interne. La seconda camera (mq. 8,38) non raggiunge (sia nello stato attuale che nel progetto) le dimensioni minime per un utilizzo continuativo. La larghezza del terrazzino della cucina è inferiore (m. 1,16) a quella di progetto (m. 1,90). L’altezza interna (m. 282) è maggiore di quella di progetto (m. 2,70). Il posto auto ha un’altezza all’intradosso (m. 2,63) maggiore di quella di progetto (m. 2,20) ma, il CTU segnala la presenza di una tubazione di scarico esterna che corre trasversalmente e in leggera pendenza sotto il solaio di copertura del garage riducendo l’altezza utile nel punto più basso a m. 1,92. Le difformità nella distribuzione interna di locali sono di piccola entità e, con le nuove normative, non variano la superficie utile lorda. Quella che il progetto definisce camera (singola) il CTU considera locale accessorio non raggiungibile le dimensioni minime (9 mq) stabilite dalla normativa per la camera singola. Le differenze nell’altezza interna dei locali (peraltro maggiore di quella autorizzata) non sono difformità a carico della singola unità immobiliare. La difformità nelle dimensioni del balcone interno che porta luce alla cucina potrebbero dipendere, trattandosi di una piccola loggia aperta solo da un lato, da un diverso spessore della muratura esterna rispetto a quello riportato sulle tavole di progetto. Unità immobiliare sostanzialmente conforme. La costruzione dell’immobile non è antecedente al 01/09/1967.

Diritto venduto: Piena Proprietà per la quota di 1/1

PREZZO BASE: € 66.230,00 (sessantaseimiladuecentotrenta//00)

Curatore: Avv. Elena De Iuliis tel. 045.8000683 (interno 226), e-mail elenadeiuliis@legalivr.it

INFORMAZIONI: Istituto Vendite Giudiziarie srl Era casa aste:

tel. 335/6740955 -  estenseaste@gmail.com

Verona – Via Risorgimento n. 29 su appuntamento

Ferrara via del Lavoro 22, tel.  0532/56655 - Mantova via Nievo 8 tel. 0376/1888012

TRIBUNALE DI VERONA

Fallimento n. 37/2019 (Quarto esp.)

Procedure esecutive immobiliari delegate a Era Casa Aste

vendita senza incanto il giorno 14 Luglio 2021 ore 12:00 

con apertura delle buste e gara in caso di più offerte pervenute

in Verona, via Risorgimento, 29

deposito delle offerte entro le ore 12:00 del giorno precedente la vendita

in Verona (VR), Via Risorgimento, 29

Sommacampagna (VR), località Caselle di Sommacampagna

 

Lotto Unico) A) Compendio immobiliare a destinazione industriale composto da un unico corpo di fabbrica in parte adibito ad uffici, che si sviluppa su tre piani fuori terra, più un piano interrato ed in parte adibito ad area produttiva nella quale sono posizionate le macchina da stampa, i magazzini, ecc. Sul fronte strada l’intera area risulta recintata con un muretto e sovrastante cancellata metallica, dotata di cancelli carrai e pedonali. L’area esterna del fabbricato è adibita ad area di manovra e di parcheggio. Il fabbricato è costituito da una prima area adibita ad uffici e da una retrostante zona produttiva. Per quanto riguarda la distribuzione interna dei locali si evidenzia che, mentre nella parte adibita ad uffici la situazione appare sostanzialmente conforme alle planimetrie catastali, nella zona adibita ad area di produzione e magazzino, la distribuzione interna appare difforme in quanto realizzata con pareti mobili che possono essere facilmente spostate in modo da modificare la dimensione e la distribuzione dei locali. Le dimensioni commerciali dei beni assommano a circa 340 mq. per quanto riguarda gli uffici ed a circa 825 mq. per quanto riguarda l’area produttiva (ivi compresi l’archivio, la mensa e le zone dei servizi igienici). Presenti inoltre circa 195 mq. di vani interrati (autorimesse e vani tecnici) e circa 450 mq. di aree esterne. Dati catastali: capannone categoria D/7, identificato al Catasto Fabbricati del Comune di Sommacampagna nel foglio 25, mappale 374. Terreno di sedime del capannone identificato al Catasto Terreni del Comune di Sommacampagna nel foglio 25, mappale 374; B) beni mobili ed attrezzature come da inventario 

Diritto venduto: Piena Proprietà

PREZZO BASE: €. 270.000,00 (Duecentosettantamila/00) all’offerta pervenuta

FOTO


home 37 del 2019 vr.jpg 

PERIZIA, PLANIMETRIE,  BANDO E FOTO​

CURATORE: Dott. Davide Zenaro, tel. 045/4680347 davide.zenaro@studiozenaro.com

INFORMAZIONI: Era casa d’aste: 0376/1888012 - 0532/56655 – 335/6740955 – giudiziarieaste@gmail.com perizie360@gmail.com

TRIBUNALE DI VER​ONA

Fallimento N°161/2017

Giudice Delegato: Dott.ssa Silvia Rizzuto  Curatore Fallimentare: Rag. Giovenna Borella

Procedure esecutive immobiliari delegate a Era Casa Aste

vendita senza incanto il giorno 14 Luglio 2021 ore 09:30  

con apertura delle buste e gara in caso di più offerte pervenute

in Verona, via Risorgimento, 29

deposito delle offerte entro le ore 12:00 del giorno precedente la vendita

in Verona (VR), Via Risorgimento, 29

CESSIONE DI RAMO D’AZIENDA COMPOSTO BENI IMMOMIBILI, MOBILI E AVVIAMENTO COMMERCIALE

BENI IMMOBILI: LOTTO N°01 – Sona (VR), Via Dell’Artigianato, capannone produttivo industriale, con annessa palazzina adibita ad uffici direzionali e casa custode, oltre ad area scoperta pertinenziale e terreni aderenti (n°02 particelle catastali), il tutto sito in Comune di Sona (VR), località San Giorgio, Via Dell’Artigianato n°10, in zona artigianale / industriale, in aderenza alla Strada Statale “S.R. n°11 - Padana Superiore”., palazzina uffici ed abitazione custode: Trattasi di fabbricato sviluppato su n°02 piani fuori terra e n°01 piano seminterrato, avente forma geometrica quadrilatera regolare, quale sede direzionale della società “Marmi Z4 Snc”. Il cespite vanta tipologia costruttiva tradizionale, in discreto “status manutentivo”, avente struttura scheletrica corrente con travi e pilastri in cemento armato, solai a divisione dei piani in laterocemento, tamponamenti perimetrali in laterizio intonacato e dipinto, manto di copertura a falde inclinata con orditura lignea; il tutto in discreto “status manutentivo”. Al piano Terra si sviluppa la zona direzionale, avente accesso autonomo dalla corte, munita di accessoria zona “mensa” al piano seminterrato, collegato per mezzo di scala interna. Al piano Primo vi è l’abitazione del custode, ovvero unità abitativa munita di accessoria zona sottotetto non accessibile. capannone lavorazioni: Trattasi di fabbricato artigianale / industriale di medie dimensioni, avente forma geometrica quadrilatera regolare, sviluppato su unico piano fuori terra, oltre a corte pertinenziale asservente l’attività “de quo”. Il cespite vanta tipologia costruttiva tradizionale, in buono “status manutentivo”, avente struttura scheletrica tradizionale con travi e pilastri in cls armato, tamponamenti perimetrali con pannelli in cls prefabbricati, manto di copertura piano con struttura in laterocemento a “T” e sovrastante ondulina, area pertinenziale asservente finita in superficie per mezzo di manto in cls gettato in opera, superfice commerciale Mq 668,00. Terreno edificabile “artigianale/ industriale” di forma quadrilatera regolare, composto da n°02 particelle catastali, aventi superficie complessiva simile a mq 1.073,00, con andamento altimetrico pianeggiante, recintati completamente mezzo di rete plastificata, aventi altresì accesso dalla confinante corte del capannone (stessa proprietà, oggetto di stima), attualmente privi di accesso autonomo da pubbliche vie. Secondo il P.I. vigente del Comune di Sona (VR), il terreno ricade in “Zona D - Produttiva - P.A.Q.E. aree produttive da ottimizzare”, con indice di edificabilità pari al 50%, ovvero con una superficie massima virtualmente edificabile simile a mq 536,50.

BENI MOBILI MACCHINARI ED ATTREZZATURE (PRESSO IL CAPANNONE DI

SONA)

8) AUTOGRÙ ORMIG 851, MATRICOLA ALI-5664; 9) MULETTO LUGLI 305E, PORTATA 30 QLI; 10) NASTRO TRASPORTATORE "NON FUNZIONANTE" (SITO ALL'ESTERNO); 11) COMPRESSORE VARIO ALUP; 12) COMPRESSORE ATLAS COPCO GA7; 13) ESSICCATORE QUALITY AIR; 14) N. 7 VENTOSE PER MOVIMENTAZIONE LASTRE; 15) FRESA DONATONI QUADRIX DV; 16) FRESA DONATONI QUADRIX DV; 17)         UTENSILI VARI PER BANCO DI LAVORO, ATTREZZATURE VARIE E MINUTERIE, MARTELLI, PINZE, CACCIAVITI, ECC.; 18)  LUCIDACOSTA TAURUS 560-MG; 19) N. 4 PINZE PER MOVIMENTAZIONE LASTRE; 20) ASCIUGATRICE VEGA 90; 21) FRESE, FLESSIBILI, TRAPANI, AVVITATORI DI VARIE MARCHE, DA REVISIONARE (CIRCA COMPLESSIVI 30 PZ.); 22) TRAPPANO A COLONNA DA FALEGNAMERIA (ARTICOLO ARTIGIANALMENTE ADEGUATO ALL'UTILIZZO CON IL MARMO); 23) SPACCATRICE 24) ZONA OFFICINA /RIPOSTIGLIO, CONTENENTE BANCHI DI LAVORO ED UTENSILI VARI; 25) TAVOLO ASPIRANTE VENTURINI CLAUDIO; 26) N. 3 RULLO; 27) GHIBLI JOLLY 4-170; 28) TORNIO (PER FRESA DONATONI QUADRIX DV); 29) N. 2 RIBALTINO

30)     PARETE ASPIRANTE ECOLOGICAL SYSTEMS - TURRINI CLAUDIO; 31)    N.2 BOCCIARDATRICE; 32) BANCO PER FRESA DONATONI N. 2; MOBILI UFFICIO (PRESSO IL CAPANNONE DI SONA); 33) BANCO RECEPTION AD ANGOLO, CON TAVOLO E CASSETTINO; 34) N. 2 ARMADIETTO A DUE ANTE; 35) N. 8 SEDIA CON SEDUTA IN STOFFA E STRUTTURA METALLICA; 36) ARMADIO A DIECI ANTE E TRE RIPIANI; 37)  MULTIFUNZIONE OLIVETTI; 38) MOBILETTO PORTA FOTOCOPIATRICE A DUE ANTE; 39)      SEDIA CON ROTELLE CON SEDUTA IN STOFFA; 40)     N. 3 SEDIA CON ROTELLE CON SEDUTA IN STOFFA (ROTTE, NON UTILIZZABILI); 41) ARMADIO A QUATTRO ANTE; 42) TAVOLINO BASSO (ZONA INGRESSO); 43) TAVOLO RETTANGOLARE IN MARMO, CON STRUTTURA METALLICA; 44)         SCRIVANIA AD ANGOLO; 45)          SCRIVANIA RETTANGOLARE; 46)    PC COMPLETO CHIEFTEC, CON MONITOR BELINEA, TASTIERA LOGITECH E MOUSE; 47)   CALCOLATRICE OLIVETTI LOGOS 692; 48) DISTRUGGIDOCUMENTI REXEL V125; 49)         PLOTTER HP DESIGNJET 800; 50)   ARMADIO SERVER A QUATTRO ANTE, CON UNITÀ UPS, ROUTER, GRUPPO DI CONTINUITÀ, CENTRALINO ALLARME; 51) TELEFONI FASTWEB (IN COMODATO D'USO); 52) N. 2 ARMADIETTO METALLICO; 53)  FAX BROTHER 2820; 54) PC COMPLETO (DI PREGRESSA ORIGINE) INTEL, CON MONITOR BELINEA, TASTIERA LOGITECH E MOUSE 1,00 € 40,00 € 40,00 55)    MOBILI ZONA MENSA, CON CUCINA COMPONIBILE COMPRESI ELETTRODOMESTICI, TAVOLI E SEDIE, DIVANO AD ANGOLO CON SEDUTA IN STOFFA; 56)     N. 5 ARMADIETTI METALLICI (SPOGLIATOI)

AVVIAMENTO COMMERCIALE: Come da perizia del Geom. Gianluca Bastianello

Nota bene: il descritto ramo d'azienda è oggetto del contratto di affitto, con facoltà di esercitare, da parte del conduttore, il diritto di prelazione.

PERIZIA E BANDO WWW.LASTA.IT

PREZZO BASE: €. 300.000,00 (Trecentomila/00)

TRIBUNALE DI FERRARA

CONCORDATO PREVENTIVO PAR.CO. SRL IN LIQUIDAZIONE N. 19/2012

Giudice delegato: dr.ssa Anna Ghedini  Liquidatore giudiziale: dr.ssa Silvia Gianferrara

AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE

Avanti al liquidatore giudiziale dr.ssa Silvia Gianferrara

E’ STATA FISSATA

per il giorno 20 luglio 2021 alle ore 9,00 e seguenti presso l’Istituto Vendite Giudiziarie, situato in Ferrara via Del Lavoro n. 22, la vendita senza incanto con modalità analogica della piena proprietà dei seguenti beni immobili analiticamente descritti nella perizia redatta dal geom. Simone Corli che dovrà essere consultata dall’eventuale offerente ed alla quale si fa espresso rinvio per tutto ciò che concerne una più approfondita descrizione, l’esistenza di eventuali vincoli e oneri a qualsiasi titolo gravanti sui beni e per la conformità urbanistico-edilizia e catastale:

 

LOTTO 5 – FERRARA - posto auto sito in via Ravera coperto n. 20 mq 6,13 (in perizia bene n. 2/19)

Prezzo base € 3.600,00 offerta minima pari al 75% del prezzo base € 2.700,00

LOTTO 18 - FERRARA – unità in edificio produttivo/terziario di nuova costruzione, sita in via Zucchini (in perizia bene n. 5/2) al p2 mq. 112,18 con quota 50% ingresso comune mq 24,33 libero

Prezzo base € 50.000,00 offerta minima pari al 75% del prezzo base € 37.500,00

LOTTO 31 FERRARA - area edificabile in via Canapa (in perizia bene n. 11/1+11/2) inserita a POC, già convenzionato, di mq. 49.724 (quota 1/2) di cui mq. 18.175 non utilizzabili ad uso abitativo

Prezzo base euro 598.000,00 offerta minima pari al 75% del prezzo base euro 448.500,00

LOTTO 33 – VIGARANO MAINARDA (FE) - lotto edificabile urbanizzato ad uso produttivo mq. 813 (in perizia bene n. 12)

Prezzo base euro 16.000,00 offerta minima pari al 75% del prezzo base euro 12.000,00

LOTTO 34 FERRARA – Loc. Baura lotto edificabile urbanizzato ad uso abitativo (in perizia bene n. 13/2) area di mq. 1284

Prezzo base euro 50.000,00 offerta minima pari al 75% del prezzo base euro 37.500,00

LOTTO 35 FERRARA – Loc. Baura lotto edificabile urbanizzato ad uso abitativo (in perizia bene n. 13/6-7) area di mq. 2085

Prezzo base euro 80.000,00 offerta minima pari al 75% del prezzo base euro 60.000,00 2

LOTTO 37 - FERRARA – Loc. Baura lotto edificabile urbanizzato ad uso abitativo (in perizia bene n. 13/14) area di mq. 1169

Prezzo base euro 45.000,00 offerta minima pari al 75% del prezzo base euro 33.750,00

LOTTO 38 - FERRARA – Loc. Baura lotto edificabile urbanizzato ad uso abitativo (in perizia bene n. 13/15) area di mq. 1167

Prezzo base euro 45.000,00 offerta minima pari al 75% del prezzo base euro 33.750,00 LOTTO 39 – MIRABELLO (FE) - Lotto edificabile urbanizzato ad uso produttivo mq. 1956 (in perizia bene n. 14)

Prezzo base euro 24.000,00 offerta minima pari al 75% del prezzo base euro 18.000,00

Il rilancio minimo in caso di gara è fissato nel modo seguente:

valore inferiore a euro 50mila euro 500,00; valore inferiore a 100mila euro 1.000,00; valore inferiore a 200mila euro 2.000,00; valore superiore a 200mila euro 5.000,00

TRIBUNALE CIVILE DI VERONA SEZIONE FALLIMENTARE

FALLIMENTO N. 138/2012 R.F. Cima ZAI S.r.l

Giudice Delegato: Dott. Luigi Pagliuca Curatore Dott. Andrea Vassanelli

INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI OFFERTE DI ACQUISTO MIGLIORATIVE

 Il sottoscritto Dott. Andrea Vassanelli, Curatore del fallimento in epigrafe, giusta autorizzazione del Giudice Delegato Dott. Luigi Pagliuca, a seguito del ricevimento in data 15 aprile 2021 di una proposta d’acquisto cauzionata di € 20.000,00 (oltre accollo di TFR) relativamente alla cessione del ramo d’azienda della società Cima ZAI s.r.l., di seguito descritto al successivo paragrafo “OGGETTO DELLA VENDITA”, AVVISA che la procedura di fallimento Cima ZAI s.r.l. R.F. 138/2012, procederà alla vendita del ramo d’azienda citato, oggi esercitato in via Messedaglia n. 3, Verona e che all’esito dell’aggiudicazione dovrà essere trasferito altrove in conseguenza della scadenza del contratto d’affitto del medesimo ramo d’azienda al quale la curatela ha dato disdetta, evitandone il rinnovo alla scadenza del 02.04.2022.

La vendita avviene nello stato di fatto in cui si trovano l’azienda e relativi beni che la compongono, con esonero del fallimento da ogni responsabilità e garanzia per eventuali vizi, difetti e mancanza di qualità. La partecipazione alla vendita comporta piena e incondizionata conoscenza ed accettazione di tutti gli aspetti afferenti la vendita e di seguito illustrati nel presente avviso, con la conseguenza che sono ritenute opponibili agli offerenti tutte le circostanze di fatto e di diritto influenti sulla vendita. Il curatore si riserva comunque la facoltà di sospendere la vendita in ogni momento sino alla definitiva aggiudicazione in ipotesi di irregolarità anche amministrative; in tal caso la cauzione versata dall’offerente verrà restituita. OGGETTO DELLA VENDITA Piena proprietà del ramo d’azienda Cima ZAI srl, attualmente ubicata ad Verona, via Messedaglia n.3, avente ad oggetto l’attività di gommista e commercio pnenumatici.

Il ramo d’azienda è stato oggetto di contratto d’affitto del 03/10/2012, Notaio Emanuele De Micheli, Registrato a Verona il 30/10/2012 al n. 019743 nel quale la curatela è subentrata, della durata di 18 mesi dal 03/10/2012 al 02.04.2014, con successivi rinnovi annuali taciti, non rinnovato per effetto della disdetta comunicata a mezzo pec del 23 aprile 2021 inviata dalla curatela, e quindi con scadenza ultima in data 02/04/2022. Alla scadenza del contratto pertanto, l’aggiudicatario dell’azienda dovrà trasferire altrove l’esercizio dell’attività oggetto della presente vendita. La reale consistenza del ramo d’azienda in vendita è unicamente quella descritta nella relazione di stima del dott. Stefano Tonelato del 29/10/2013, depositata presso la cancelleria fallimentare, pagina 12, paragrafi 1.3.3 a); pagina 44 paragrafo 5 (avviamento) e di seguito più precisamente illustrata all’esito della verifica della effettiva disponibilità dei beni indicati, identificati con la numerazione esposta nella perizia eseguita a seguito dell’inventario (documenti disponibili presso il curatore), ad eccezione dei beni dismessi per obsolescenza, come comunicato dall’affittuario:

1) Macchine smontagomme Corghi mod. Artiglio Master 26 anno 2005 2) Macchine smontagomme Corghi mod. A2020T anno 2006 3) Macchine smontagomme Corghi mod. Artiglio Master 50 anno 2010 4) Macchine smontagomme Corghi mod. Artiglio 2019 RC anno 2001 5) Macchine smontagomme CEM mod. SM56 anno 1999 6) Macchine smontagomme Cormach mod. Ford Automatic anno 2011 7) Macchine bilanciatrice Cormach mod. FC375 anno 2011 8) Macchine bilanciatrice Hunter GPS 9700 9) Macchine bilanciatrice Hunter GPS 9200 10) Macchine bilanciatrice Hofmann 11) Macchine bilanciatrice Hofmann 12) Macchine bilanciatrice elettronica Hofmann 13) Ponte sollevatore a colonna Ravaglioli mod. KP223 anno 1985 14) Ponte sollevatore Corghi mod. Erco 25/s anno 1995 15) Ponte sollevatore ad incasso Corghi mod. Erco 321, anno 2003 16) Ponte sollevatore Cormach mod. L3000, anno 2011 18) Computer Acer Verition GX 3700, 19) N. 2 Computer Fujitsu Esprimo 254 20) Computer LGAsus 21) Stampante Epson mod. SX 610 23) Stampante Ricoh mod. SP 410 DN 24) Macchina fax Ricoh mod. 1130 25) Macchina fotocopiatrice Ricoh Afidio 26) Scanner Canon mod. Lide 100 27) N. 5 scrivanie ufficio vari colori 28) N. 14 sedie da ufficio vari colori 29) Tavolino porta riviste ikea 31) Furgone Ford Transit bianco mod. 2.500 a gasolio anno 1999 targato BF349BE 32) Registratore di cassa Sarema 33) 25 mt. lineari di strutture mobili 34) Televisore Seitech 20' 35) Condizionatore Art Cool completo di 2 split 36) 80 mt. lineari di scaffalature leggere 37) Carrellini sollevatori idraulici 38) Carrello porta attrezzi beta 39) n. 5 cavalletti per moto 40) N. 1 parete attrezzi 41) Banco da lavoro in ferro con morsa 42) N. 2 carrellini porta gomme 43) N. 2 bombole d'aria con manometro 44) Idropulitrice marca Mercury 45) N. 4 avvitatori ad aria 46) Compressore ABAC 1510 con serbatoio 47) Generatore d'aria calda Riello ACR45 48) N. 2 carrelli porta gomme Pirelli 49) Autovettura Renault Modus Targata DW327EL anno 2005 a benzina cil. 1200 50) N. 10 porta utensili in ferro 51) N. 4 container con ripiani vari 52) Impianto di illuminazione da 16 plafoniere Beni dismessi e quindi non più facenti parte del compendio aziendale: 17) Apparecchio per assetto ruote a buca Hunter D411 22) Stampante Ricoh mod. SP 4100 30) Autovettura Fiat Punto bianca mod. 1.200 benzina anno 2002 targata CB421TY

I beni appartenenti al ramo d'azienda ed i relativi documenti sono visibili previo appuntamento con il Curatore.

B) I contratti in essere stipulati per l’esercizio del ramo d’azienda. Si precisa che non vi è nessun contratto pendente oggetto della presente vendita.

C) n. 2 contratti di lavoro dipendente in essere. Per motivi di privacy non viene indicato il nominativo. Si precisa quanto segue in merito ai punti che precedono: ACCOLLO DEBITO TFR Non formano oggetto di trasferimento i crediti e debiti aziendali in deroga all’art. 2560 c.c. come previsto dall’art. 105, comma 5 L.F., ad eccezione del debito per TFR maturato alla data del 03.10.2012 e pari a complessivi € 45.620,49, relativamente ai dipendenti ancora in forza alla affittuaria, indicati nell’ elenco disponibile presso il curatore e che verranno trasferiti con la presente vendita; tale debito, come meglio di seguito ulteriormente specificato nel paragrafo “MODALITÀ DI PAGAMENTO”, costituisce parte del prezzo di vendita mediante accollo liberatorio da parte dell’aggiudicatario. Si precisa al riguardo che l’aggiudicatario dovrà produrre in via preliminare al rogito notarile idonei verbali di conciliazione, nei modi e forme di legge, aventi ad oggetto l’accettazione, da parte dei singoli lavoratori da trasferire, del suddetto accollo del TFR da parte dell’aggiudicatario con contestuale integrale ed incondizionata liberazione del fallimento da ogni richiesta, istanza, debito, contrattuale ed extracontrattuale, e con rinuncia alla solidarietà di cui all’art. 2112 c.c. L’accollo come sopra disciplinato costituisce condizione essenziale per la vendita; pertanto, in difetto, non si procederà al rogito e si applicherà la procedura prevista al capitolo “MODALITÀ DI PAGAMENTO” “procedura in caso di mancata produzione dei verbali di conciliazione”. AFFITTO AZIENDA E CANONE Il contratto d’affitto di cui è oggetto il ramo d’azienda descritto nella presente viene a scadenza il 02.4.2022 per effetto del mancato rinnovo dello stesso comunicato con pec del 23 aprile 2021 da parte della curatela; entro tale data l’attuale affittuaria è obbligata a riconsegnare l’azienda e l’aggiudicatario entro il medesimo termine dovrà trasferire altrove l’azienda aggiudicata. Si precisa ulteriormente che fino alla data dell’atto notarile per la cessione dell’azienda dell’azienda rimane dovuto il canone di affitto da parte dell’affittuario. IMMOBILE L’immobile non è compreso nell’azienda oggetto di vendita ed è di proprietà di terzi.

CIÒ PREMESSO, SI INVITANO i soggetti interessati all’acquisto a presentare offerte per un importo pari o superiore ad € 20.000,00 (oltre accollo TFR di € 45.620,49), in conformità a quanto sotto riportato, presso il curatore fallimentare in Verona, via Dominutti, 20, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 20 luglio 2021: PREZZO DI VENDITA Il prezzo di vendita è pari ad € 20.000,00 (oltre accollo TFR di € 45.620,49), oltre imposte oneri accessori di legge se dovuti. MODALITA’ DI PAGAMENTO Il prezzo di aggiudicazione dovrà essere versato: a) quanto ad € 45,620,49, entro 30 giorni dall’aggiudicazione, mediante accollo liberatorio delle somme maturate a titolo di TFR sino alla data del 02.10.2012 relativamente ai dipendenti ancora in forze ed oggetto di trasferimento; tale modalità di pagamento costituisce condizione essenziale di vendita, con la conseguenza che qualsiasi offerta che non contenga tale previsione di pagamento del prezzo verrà ritenuta inammissibile e non verrà presa in considerazione. a1) Procedura in caso di mancata produzione dei verbali di conciliazione Se l’aggiudicatario, non fosse in possesso di tutti i verbali di conciliazione di cui al capitolo “Accollo TFR” entro 30 giorni dall’aggiudicazione, il termine verrà differito di 10 giorni, ulteriormente prorogabile a discrezione del curatore; se anche a tale data, pur ulteriormente prorogata, difettassero ancora i verbali di conciliazione, la circostanza verrà fatta constatare e verbalizzare e l’aggiudicatario sarà dichiarato decaduto dall’aggiudicazione. In tal caso, l’aggiudicazione avrà luogo nei confronti del successivo maggior offerente al quale verrà data comunicazione a mezzo pec o racc r.r. contenente la data del nuovo rogito da stabilirsi in una data non inferiore a 30 giorni; resta ferma la procedura sopra descritta relativamente ai verbali di conciliazione. b) il residuo prezzo di € 20.000 (ventimila), dovrà essere versato mediante assegni circolari intestati a fallimento Cima ZAI srl e consegnati al curatore, entro 5 giorni dal deposito dei verbali di conciliazione. Qualora l’aggiudicatario depositi i verbali di conciliazione e non provveda al saldo prezzo, l’aggiudicatario sarà dichiarato decaduto e la cauzione depositata verrà trattenuta dal fallimento a titolo di penale; la cauzione verrà trattenuta anche nell’ipotesi in cui l’aggiudicatario non provveda ad attivarsi alla conciliazione con i dipendenti. Il trasferimento della proprietà del compendio aziendale in vendita avverrà a mezzo atto notarile, avanti al Notaio prescelto dall’aggiudicatario tra i Notai della provincia di Verona, entro 60 giorni dal versamento del saldo del residuo prezzo di cui al punto b) che precede. L’imposta di registro, le spese anche notarili, oneri e imposte previsti a sensi di legge per il trasferimento della proprietà del compendio aziendale saranno a carico esclusivo dell’aggiudicatario.

CONDIZIONI DELLA VENDITA

1. La vendita avverrà nello stato di fatto e di diritto in cui il ramo d’azienda si trova, grava in capo agli interessati l’onere di assumere informazioni in merito al ramo d’azienda e pertanto il fallimento, nella persona del Curatore, non sarà responsabile in alcun modo di nessuna delle conseguenze che potranno derivare o essere riconducibili alla vendita della cessione del ramo d’azienda, anche se non considerate per qualsiasi motivo, occulte o comunque non evidenziate; la vendita non è soggetta alle norme relative all’evizione nè a quelle attinenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità; l’esistenza di vizi, la mancanza di qualità, le difformità del complesso venduto, oneri di qualsiasi genere non considerati ed anche se occulti o comunque non evidenziati, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità, riduzione del prezzo, risoluzione del contratto. Eventuali adeguamenti alle prescrizioni di legge, ad atti e regolamenti in genere saranno ad esclusivo carico dell’aggiudicatario.

2. Saranno a carico dell’aggiudicatario tutte le spese e gli eventuali oneri fiscali conseguenti alla cessione.

3. Ad eccezione del debito per TFR come sopra precisato, sono esclusi dalla presente vendita debiti e crediti relativi all’esercizio dell’azienda maturati o aventi causa per atti e fatti anteriori alla data del contratto notarile di trasferimento del compendio a favore dell’aggiudicatario. Non opera in capo all’acquirente la solidarietà ai sensi dell’art. 2560 c.c..

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE

1. E’ considerato offerente anche il soggetto che in data 15.04.2021 ha presentato l’offerta irrevocabile di acquisto del compendio aziendale; questi non dovrà ripresentare l’offerta ma sarà considerato aggiudicatario in mancanza di altre offerte e dovrà partecipare alla gara qualora venissero presentate altre offerte valide.

2. Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa direttamente presso il curatore Dott. Andrea Vassanelli in Verona via Dominutti 20 entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 20 luglio 2021.

3. L’offerta dovrà contenere: • il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto offerente che si renderà cessionario dell’azienda, il quale dovrà anche presentarsi alla udienza fissata per l'esame delle offerte munito di documento di riconoscimento. Se l’offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare; se l’offerente agisce quale legale rappresentante di altro soggetto, dovrà essere allegato certificato del registro delle imprese da cui risultino i poteri ovvero la procura o l’atto di nomina che giustifichi i poteri; • i dati identificativi del compendio aziendale per il quale l’offerta è proposta; • l’indicazione del prezzo offerto, che dovrà essere pari o superiore ad € 20.000 (oltre accollo TFR di € 45,620,49), con l’impegno ad osservare le modalità di pagamento previste al precedente capitolo “MODALITÀ DI PAGAMENTO” e quindi mediante accollo del debito per TFR; si precisa pertanto che non saranno ritenute ammissibili e quindi verranno escluse eventuali offerte che non prevedano il pagamento del prezzo mediante accollo del debito TFR. • l’espressa dichiarazione dell’offerente: (a) di aver preso visione del bando e di conoscere l’oggetto dell’offerta e di rinunciare a formulare richieste di risarcimento, di indennità o di riduzione del prezzo di aggiudicazione nel caso in cui dovessero risultare vizi, difetti, difformità, mancanza di qualità.

4. All’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato a “Fallimento Cima ZAI srl” per un importo minimo pari al 10 per cento del prezzo offerto (al netto dell’importo dell’accollo del TFR) a titolo di cauzione.

5. Nel caso siano state presentate più offerte, si procederà lo stesso giorno di apertura delle buste alla gara fra gli offerenti, ai sensi dell’art. 573 c.p.c. con prezzo base pari alla maggiore offerta pervenuta e con rilanci minimi in aumento non inferiori a € 2.000,00.

6. Le buste contenenti le offerte verranno aperte alle ore 11,00 del giorno fissato per l’esame delle offerte vale a dire il giorno 21 luglio 2021, Il curatore, verificata la regolarità dei depositi cauzionali, procederà ad autorizzare i singoli partecipanti, sia quelli presenti o non presenti.

7. Agli offerenti non aggiudicatari le cauzioni saranno restituite immediatamente dopo lo svolgimento della gara; si provvederà mediante restituzione degli assegni circolari direttamente nei locali in cui si svolgono gli esami delle offerte, con annotazione in calce al verbale.

OFFERTA MIGLIORATIVA E SOSPENSIONE DELLA VENDITA A sensi dell’art. 107 L.F., qualora entro il termine perentorio di 7 giorni dalla data di aggiudicazione pervenga al curatore una offerta migliorativa irrevocabile di importo non inferiore al 10% del prezzo di aggiudicazione accompagnata da cauzione del 10%, la vendita sarà sospesa. In tal caso sarà indetta nuova asta tra l’aggiudicatario e il nuovo offerente con le modalità descritte al paragrafo “MODALITÀ DI AGGIUDICAZIONE”.

MODALITA’ DI AGGIUDICAZIONE DELL’AZIENDA E TRASFERIMENTO DELLA PROPRIETA’

A) Procedura ordinaria 1) L’offerta presentata nella vendita senza incanto è per legge irrevocabile. L’offerente è tenuto a presentarsi all’esame delle offerte sopra indicato. In caso di unica offerta valida presentata, il bene verrà aggiudicato all’offerente anche se non presente. 2) In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base della offerta più alta, che potrà essere anche quella formulata dall’offerente non presente; ad ogni persona presente, sarà distribuita una paletta con un numero identificativo in ordine di deposito e la gara inizierà, tra coloro che hanno depositato offerta regolare e che sono presenti al momento della distribuzione delle palette, due minuti dopo la verifica e l’inserimento dei dati nel programma gestionale. A gara iniziata nessuna persona potrà partecipare se non era presente al momento della distribuzione delle palette. 3) Il bene verrà aggiudicato a chi, a seguito di rilanci, abbia offerto il prezzo più alto senza che nel tempo stabilito preventivamente dal curatore, secondi 60, vi siano stati ulteriori rilanci. In caso di più offerte valide e in assenza di adesione alla gara da parte dei diversi offerenti, si aggiudicherà a chi ha fatto la migliore offerta, che sarà valutata in termini non solo di prezzo ma anche di misura della cauzione. Più precisamente, ai fini della comparazione tra offerte diverse, si guarderà prima di tutto al prezzo più alto; se i prezzi sono uguali, alla misura della cauzione; se le offerte sono tutte equiparabili per prezzo e cauzione allora si aggiudicherà a chi ha depositato l’offerta per primo. 4) Nella vendita non verranno prese in considerazione offerte pervenute dopo la conclusione della gara, neppure se il prezzo offerto fosse superiore di oltre un quinto a quello di aggiudicazione. 5) L’aggiudicazione sarà considerata definitiva al momento del pagamento del prezzo. 6) L’aggiudicatario dovrà effettuare il saldo prezzo residuo (detratto l’importo della cauzione e del TFR accollato di cui sopra) a mezzo assegni circolari intestati a “Fallimento Cima ZAI srl n. 138/2012, entro il termine perentorio di 5 giorni dal deposito dei verbali di conciliazione. 7) Il trasferimento della proprietà avverrà con atto notarile, avanti notaio scelto dall’aggiudicatario nella provincia di Verona, da stipularsi entro 60 giorni dal versamento del saldo prezzo residuo e previo effettivo pagamento del prezzo. Il Curatore rappresenterà la Procedura alla stipula notarile. 8) Restano a carico dell’aggiudicatario, gli oneri fiscali, le imposte, per il trasferimento della ramo d’azienda e le spese Notarili, che dovranno essere corrisposte direttamente al Notaio prescelto. 9) Qualora l’aggiudicatario non provveda al saldo prezzo nei termini sopra indicati decade dall’aggiudicazione e la procedura incamera la cauzione a titolo di penale.

La presentazione dell’offerta di acquisto comporta l’espressa accettazione da parte dell’offerente di tutte le condizioni e modalità previste nel presente avviso e regolamento di vendita.

Maggiori informazioni e la relativa documentazione inerente l’azienda, possono essere reperite presso il curatore Dott. Andrea Vassanelli, Via Dominutti, 20, Verona, 045597588, andrea@vassanelli.com.

Verona 15 giugno 2021

Eredità Giacente 3396/2018

vendita senza incanto Giovedì 22 luglio 2021 ore 10.00 (Settimo esp.)

Procedure esecutive immobiliari delegate all’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara

presso la sala aste in Ferrara, Via del Lavoro, 22

BONDENO (FE) Viale Matteotti, 38

Lotto 1) IMMOBILE AD USO CIVILE ABITAZIONE, posta su due piani con corte esclusiva. L’edificio è costituito da Piano Rialzato composto da: veranda, ingresso, soggiorno, camera, cucina, due camere da letto, bagno, disimpegno, ripostiglio. Esternamente è presente un porticato, un balcone ed un servizio igienico. Al P. Terra l’immobile, collegato al P. Rialzato tramite scala interna e tramite scala esterna su corte esclusiva è adibito a cantina/sgombero avente 5 vani, un disimpegno ed una porzione di portico, per un totale complessivo di mq.189,63. La corte esclusiva risulta fisicamente non delimitata rispetto alla porzione di area esterna di altra proprietà

Immobile di categoria A/2 abitazione di tipo civile

Diritto venduto: Piena Proprietà (di cui ½ proveniente dalla presente procedura di amministrazione di sostegno e la rimanente metà in forza del consenso del soggetto proprietario)

Prezzo base € 35.000,00

Note: Nel caso in cui la vendita senza incanto abbia esito negativo si procederà a vendita all’incanto il giorno 22 Luglio 2021 alle ore 12:00 presso l’Istituto Vendite Giudiziarie, in Ferrara, Via del Lavoro, 22.

Curatore: Avv. Marina Bertelli tel. 0532/212059

Eredità Giacente 3071/2018

vendita senza incanto Giovedì 22 luglio 2021 alle ore 10.30 (Quarto esp.)

Procedure esecutive immobiliare delegate all’Istituto Vendite Giudiziarie presso la sala aste in  Ferrara, Via del Lavoro, 22,

VIGARANO MAINARDA (FE) FRAZ. VIGARANO PIEVE, Via Mantova, 135

Lotto unico) ABITAZIONE MONOFAMILIARE INDIPENDENTE e GARAGE in separato corpo avente diverso accesso dalla stessa via pubblica. Il fabbricato residenziale, interamente ristrutturato nel 2005, si dispone sui Piani Terra, Primo e Terrazzo/Sottotetto ed è composto al P. Terra da un unico vano pranzo-soggiorno con zona cottura, scala e ascensore interno; al P. Primo da disimpegno su vano scala, due camere ed un bagno; nel Sottotetto da un vano tecnico/disimpegno sulla scala, terrazza con tre piccoli vani uso ripostiglio e caldaia. L’immobile è dotato di ascensore interno e di una piccola area scoperta esclusiva con accesso dalla Via Mantova. Il garage è costituito da un vano con attiguo ripostiglio, collegato ed adiacente portico/tettoia da cui si accede anche ad un vano accessorio di proprietà di terzi.

La superficie lorda commerciale dell’abitazione corrisponde a mq. 110,00 arrotondati. La corte esclusiva è di mq. 14,00 circa, il garage invece è di mq. 21,00 ed il portico/tettoia ha una superficie di mq. 14,00 arrotondati.

Immobile di categoria: A/2 Abitazione di tipo civile, C/6 Stalle, scuderie, rimesse, autorimesse

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Offerta minima €. 48.450,00

Note:

-      Nel caso in cui la vendita senza incanto abbia esito negativo si procederà a vendita all’incanto il giorno 22 luglio 2021 alle ore 12:30 seguenti presso l’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara, in Ferrara, Via del Lavoro, 22

-      L’immobile risulta libero, per le visite dell’edificio si può contattare l’Istituto Vendite Giudiziarie, Ferrara via del Lavoro, 22, tel. 0532/56655 dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Curatore Avv. Michele Ravenna tel. 0532/249971

Liquidazione del patrimonio ex l. 3/2012 R.G. 10/2019

vendita senza incanto Giovedì 22 luglio 2021 ore 11.00 (Terzo esp.)

presentazione delle offerte  entro le ore 12.00 del giorno 21 luglio 2021 presso la sede dell’Istituto Vendite S.r.l. in Ferrara, Via del Lavoro, 22

Procedure esecutive immobiliari abilitate online delegate all’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara presso la sala aste in Ferrara, Via del Lavoro, 22

Lotto 1) LATINA (LT) Strada Congiunte Destre, 47. PORZIONE DI FABBRICATO BIFAMILIARE indipendente da cielo a terra adibita a civile abitazione al Piano Primo, suddiviso orizzontalmente con pertinenziale area circostante. L’unità immobiliare in oggetto si dispone interamente al piano primo ed è così disposta. Piano Terra: corte circostante, con accesso dal civico 47, che annuncia l’ingresso principale ed unico della u.i. posto al piano terra in vano scala interno. Piano Primo: ingresso da pianerottolo di arrivo direttamente su soggiorno con angolo cucina a vista, disimpegno notte con bagno (finestrato) e una camera da letto; una camera da letto con annessa cabina armadio o ripostiglio e 2° bagno (finestrato). La superficie calpestabile abitativa e l’altezza interna utile, rilevate salvo errori e omissioni sono pari rispettivamente a mq. 114 e mt. 2,80.

Immobile di categoria A/3 abitazione di tipo economico

Diritto venduto: Piena Proprietà

Prezzo base € 69.650,00

Offerta minima € 55.750,00

Lotto 2) ROCCASECCA DEI VOLSCI (LT), fraz. SERRANI, Contrada Collenero APPEZZAMENTO DI TERRENO AGRICOLO CON SOVRASTANTE MANUFATTO ADIBITO A RICOVERO ATTREZZI IN ROVINA, alla estremità sud del paese, ai piedi della pendice, ovvero adiacente alla nuova strada Anas (NSA n. 255) di collegamento Terracina-Prossedi. Trattasi di terreni agricoli composti da 3 distinti mappali adiacenti. La forma in pianta risulta abbastanza regolare (rettangolare) e altimetricamente complanare, ma con lieve pendenza sul lato lungo. I terreni risultano incolti, ma sono presenti una quarantina di piante di ulivo giovani. Al centro del terreno sorge un capanno in muratura adibita a magazzino e ricovero attrezzi.

Diritto venduto: Quota di 1/3 di Piena Proprietà

Prezzo base € 2.390,00

Offerta minima € 1.950,00

Lotto 3) ROCCASECCA DEI VOLSCI (LT), Via San Raffaele, 18. PORZIONE DI FABBRICATO IN LINEA INDIPENDENTE, adibito a civile abitazione, ai Piani Terra e Primo Sottostrada ed al Piano Secondo. La superficie calpestabile abitativa e l’altezza interna utile, rilevate salvo errori e omissioni sono pari rispettivamente a mq. 40 e mt. 2,90 (p.t.), mt. 2,40 (p.-1)

Diritto venduto: Quota di 1/3 di Piena Proprietà

Prezzo base € 2.390.00

Offerta Minima € 1.950,00

Lotto 4) ROCCASECCA DEI VOLSCI (LT) FRAZIONE SERRANI,  Contrada Collenero, Snc APPEZZAMENTO DI TERRENO AGRICOLO SENZA FABBRICATI, alla estremità sud del paese, ai piedi della pendice, ovvero praticamente a “cavallo” con la nuova strada Anas (NSA n. 255) di collegamento Terracina-Prossedi, infatti essi risultano probabilmente come relitti derivanti dall’esproprio per la costruzione della strada stessa, tanto che una porzione rimane interclusa all’interno dell’anello dello svincolo stesso.

Diritto venduto: Quota di 1/6 di Piena Proprietà

Prezzo base € 80,00

Offerta Minima € 65,00

Liquidatore: Dott.ssa Debora Bianchi tel. 0532/209216

Eredità Giacente 4259/2018

vendita senza incanto Giovedì 22 luglio 2021 alle ore 11.30 (Quarto esp.)

Procedure esecutive immobiliare delegate all’Istituto Vendite Giudiziarie

presso la sala aste in  Ferrara, Via del Lavoro, 22,

CENTO (FE) FRAZ. CASUMARO Via Matteotti

Lotto 1) civico 12/B-1, Piano Terra MONOLOCALE posto al Piano Terra, con ingresso autonomo dalla corte comune frontistante la via. L’immobile si compone di un unico ambiente con zona cucina – pranzo verso la strada e zona letto sul retro, con zone separate parzialmente da due contenute quinte in vetrocemento. Dalla zona letto si accede ad un piccolo disimpegno che da accesso ad un bagnetto con finestra sulla corte retrostante e ad un ripostiglio pertinenziale in cui vi è la porta-finestra che immette nella corte retrostante. Il monolocale misura circa mq. 42 al lordo delle murature di competenza. Si precisa che la momento del sopralluogo l’immobile risultava occupato in forza di contratto di locazione con scadenza al giorno 20.06.2020

Immobile di categoria: A/3 Abitazione di tipo economico

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Base Asta €. 10.800,00

Offerta minima €. 8.100,00

Lotto 2) civico 12/B-2, Piano Terra MONOLOCALE posto al Piano Terra, con ingresso autonomo dalla corte comune frontistante la via. L’immobile si compone di un unico ambiente con zona cucina – pranzo verso la strada e zona letto sul retro, a fianco del bagno vi è un piccolo disimpegno con una porta- finestra che immette nella corte comune retrostante. Al momento del sopralluogo l’immobile risultava libero da locazioni

Immobile di categoria: A/2 Abitazione di tipo civile

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Base Asta €. 11.800,00

Offerta minima €. 8.850,00

Lotto 3) civico 12/B-3, Piano Terra. APPARTAMENTO, contiguo al lotto 1, con ingresso autonomo dalla corte comune frontistante la via. L’immobile si compone di un vano ingresso – pranzo – soggiorno con angolo cottura, corridoio, disimpegno, vano letto con zona guardaroba e bagno. Dal vano letto si può accedere alla corte comune retrostante. Al momento del sopralluogo l’immobile risultava occupato in forza di regolare contratto di locazione.

Immobile di categoria: A/3 Abitazione di tipo economico

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Base Asta €. 22.100,00

Offerta minima €. 10.600,00

Lotto 4) civico 12/A, Piano Terra. EX LABORATORIO composto da due ampi ambienti contigui con ingresso costituito da due ampie vetrine sulla corte comune. Sul retro è dotato di zona spogliatoio, antibagno e servizio igienico. Il magazzino è parzialmente sottostante l’appartamento al P. Primo (sub. 16) e pertinenziale terrazzo. L’immobile misura circa mq. 115 al lordo delle murature di competenza

Immobile di categoria: C/3 Laboratori per arti e mestieri

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Base Asta €. 18.900,00

Offerta minima €. 14.200,00

Lotto 5) s.n.c. BOX AUTO in pianta di forma rettangolare della profondità di circa ml. 5 con ingresso di contenuta larghezza. Il garage è posto friontistante la Via Matteotti in arretrato al porticato comune. L’immobile misura circa mq. 12 al lordo delle murature di competenza. Al momento del sopralluogo il garage in argomento risultava concesso in uso temporaneo.

Immobile di categoria: C/6 Stalle, scuderie, rimesse, autorimesse (senza fini di lucro)

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Base Asta €. 2.400,00

Offerta minima €. 1.800,00

Lotto 6) s.n.c. BOX AUTO Box auto in pianta di forma rettangolare della profondità di circa ml. 5 con ingresso di contenuta larghezza. Il garage è posto friontistante la Via Matteotti in arretrato al porticato comune. L’immobile misura circa mq. 13 al lordo delle murature di competenza. Al momento del sopralluogo il garage in argomento risultava concesso in uso temporaneo.

Immobile di categoria: C/6 Stalle, scuderie, rimesse, autorimesse (senza fini di lucro)

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Base Asta €. 2.500,00

Offerta minima €. 1.900,00

Lotto 7) civico 12. Piano Primo. APPARTAMENTO raggiungibile mediante un vano scala (sub. 7, mapp. 456) comune con l’appartamento sub. 16 con ingresso al Piano Terra situato nell’androne arretrato rispetto al prospetto del fabbricato. L’appartamento si compone di ampio ingresso soggiorno con attigua zona pranzo con angolo cottura, ampio corridoio disimpegno al termine del quale vi è un piccolo ripostiglio, dal corridoio si accede a due vani letto ed al bagno, nonché all’ampio terrazzo esclusivo accessibile dal vano letto centrale mediante porta finestra e sovrastante parzialmente l’appartamento sub. 15.. Vi è altresì un minuscolo ripostiglio sopraelevato di modesta altezza accessibile dal corridoio e ricavato nella parte superiore del vano scala condominiale; ad ovest del terrazzo esclusivo, in angolo, vi è un ripostiglietto di esigua altezza utile. L’immobile misura circa mq. 103 al lordo delle murature di competenza, oltre al terrazzo di circa mq. 49. Al momento del sopralluogo l’appartamento era locato in forza di regolare contratto avente scadenza in data 31.07.2020.

Immobile di categoria: A/3 Abitazione di tipo economico

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Base Asta €. 28.200,00

Offerta minima €. 21.200,00

Lotto 8) civico 12. Piano Primo. APPARTAMENTO raggiungibile mediante un vano scala (sub. 7, mapp. 456) comune con l’appartamento sub. 9 con ingresso al Piano Terra situato nell’androne arretrato rispetto al prospetto del fabbricato. L’appartamento si compone di ampio soggiorno con attiguo locale cucina da cui si accede ad un ripostiglio, disimpegno che da accesso a due vani letto e bagno. L’appartamento è dotato di ampio terrazzo. Proprio nel terrazzo vi è un ripostiglietto ex centrale termica accessibile dalla corte comune tramite scala amovibile. Al momento del sopralluogo l’appartamento era locato in forza di regolare contratto avente scadenza in data 31.05.2022.

Immobile di categoria: A/3 Abitazione di tipo economico

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Base Asta €. 26.100,00

Offerta minima €. 19.600,00

Note:

-      Nel caso in cui la vendita senza incanto abbia esito negativo si procederà a vendita all’incanto il giorno 22 luglio 2021 alle ore 12:30 seguenti presso l’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara, in Ferrara, Via del Lavoro, 22

Curatore Avv. Michele Manfrini tel. 0532/320626

Tribunale di Ferrara

Fallimento n. 01/2020

Giudice Delegato Dott.ssa Anna Ghedini

vendita senza incanto Mercoledì 28 luglio 2021 ore 10.00 e segg. (Secondo esp.)

apertura delle buste e gara in caso di più offerte pervenute presso la sede dell’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara in Ferrara, Via del Lavoro, 22

Procedure esecutive immobiliari delegate a Istituto Vendite Giudiziarie

deposito offerte entro le ore 12 del giorno precedente la vendita presso la sede dell’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara in Ferrara, Via del Lavoro, 22

 ARGENTA (FE)

Lotto 1) località S. ANTONIO, Via Pier Luigi Nervi, 1/B-1/C PORZIONE DI FABBRICATO AD USO UFFICI posti ai Piani Terra e Primo con MAGAZZINO ed annesso UFFICIO al P. Terra con CIRCOSTANTE AREA CORTILIVA ESCLUSIVA. L’immobile si compone di: portico di ingresso, studio grafico-ufficio, sala riunioni, antibagno, bagno e disimpegno, antibagno, n. 2 bagni ed ufficio. Al P. Primo si trovano: sala riunioni, antibagno, bagno disimpegno, ufficio ed archivio. Il magazzino al P. Terra è composto da ampio ed unico vano. L’ufficio al solo P. Terra è composto da: ingresso con antistante portico, bagno e vano ufficio. Al magazzino si accede dall’area cortiliva esclusiva tramite portoni d’accesso oltre che dal vano ufficio attraverso porta tagliafuoco. L’accesso all’ufficio al solo P. Terra, lo si ha dall’area cortiliva esclusiva. Gli uffici ai Piani Terra e Primo hanno una superficie al lordo delle murature d’ambito di circa mq. 421,50 oltre a portico chiuso di circa mq. 16,70. Il magazzino per deposito al P. Terra ha una superficie al lordo delle murature d’ambito di circa mq. 354,50. Gli uffici al P. Terra hanno una superficie al lordo delle murature d’ambito di circa mq. 22,50 oltre a loggia d’ingresso di circa mq. 2. L’area cortiliva esclusiva ha una superficie complessiva di circa mq. 654.

Immobile di categoria D/8 Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di un’attività commerciale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni

D/7 Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di un’attività industriale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni

Diritto venduto: Piena Proprietà

PREZZO BASE: €. 307.900,00

Offerta minima €   231.000,00

CURATORE: Dott. Ettore Donini

Per ulteriori informazioni si può contattare l’Istituto Vendite Giudiziarie tel. 0532/56655 – 335/6740955

Tribunale di Mantova

Concordato Pieno Liquidatorio N. 31/2015

vendita senza incanto mercoledì 28  luglio 2021 ore 10.00 (settimo esp.)

apertura delle buste e gara in caso di più offerte pervenute in Verona, via Risorgimento, 29

Procedure esecutive immobiliari delegate a Era Casa Aste

deposito offerte entro le ore 12 del giorno precedente la vendita

in Verona (VR), Via Risorgimento, 29

Lavagno (VR), località San Briccio di Lavagno,

Via Degli Alpini

Lotto B) Appezzamento di terreno, dalla Via Alta della località San Briccio di Lavagno (VR), si diparte la Via degli Alpini, senza alcun altro collegamento alla pubblica viabilità, che fa capo in corrispondenza di una piazzetta dedicata a spazio di manovra per l’inversione di marcia. L’area m.n. 613, 663 e 796 è di forma trapezoidale confina con la Via Pubblica a Nord, a Sud ed Ovest con terreni di terzi e ad Est con aree edificate e con la piazzola di manovra sulla Via Degli Alpini; è situata sulle pendici collinari degradanti verso Ovest in posizione estremamente panoramica in una zona residenziale di pregio. I beni sono allibrati nei registri del NCT del Comune di Lavagno, Foglio 3, mm. nn. 613 di are 3.37; 663 di are 39.52; 796 di are 18.93, complessivamente are 53.82. Nello strumento urbanistico vigente i terreni sono inseriti nella Zona Territoriale Omogenea C2/18 con destinazione residenziale ed attività complementari e compatibili con la residenza, secondo l’Art. 58 del Regolamento Edilizio Comunale. L’area è soggetta al Vincolo Paesaggistico dettato dal D. Lgs. N. 42/2004 art. 136 – aree di notevole interesse pubblico, con l’obbligo di relazione paesaggistica. La volumetria realizzabile nel comparto è di 3.947 metri cubi in completamento edilizio. Pur con le necessarie limitazioni l’area è prevalentemente edificabile.

Diritto venduto: Piena Proprietà

PREZZO BASE: € 210.750,00

Istituto Vendite srl Era casa d’aste, tel. 03761888012 – 3356740955 giudiziarieaste@gmail.com

Liquidatore Giudiziale Dott. Davide Tommaso dal Dosso, tel. 347/8017700 davdald@tin.it

Concordato Preventivo 4/2016

vendita senza incanto Giovedì 29 Luglio 2021 ore 10:00 e segg. (Nono Esp.)

Procedure esecutive immobiliari delegate all’Istituto Vendite Giudiziarie di Ferrara

presso la sala aste in Ferrara, Via del Lavoro, 22

FERRARA, FRAZ. PONTELAGOSCURO

Via Luciano Bottoni, 34

LOTTO 1) Ampio FABBRICATO ARTIGIANALE CON ANNESSI BASSOCOMODI E AMPIA AREA CORTILIVA. Il fabbricato risulta suddiviso in tre diverse unità immobiliari autonome: Sub. 13) Porzione di edificio destinato a zona lavorazione, magazzini, uffici posto al Piano Terra per una superficie di mq. 2.2774,00; al P. Primo troviamo una piccola zona uffici di mq. 106,00 ai quali si sommano terrazzo e balcone per complessivi mq. 66,00. Completano il cespite dei locali accessori per una superficie di mq. 290,00 e la tettoia metallica a protezione degli accessi per le operazioni di carico e scarico per una superficie di mq. 685,00. Sub. 14) porzione di edificio destinato a laboratorio-magazzino posto al P. Terra per una superficie di mq. 207,00; al P. Primo troviamo dei locali ad uso uffici della superficie di mq. 106,00 ai quali si sommano il terrazzo ed il balcone per una superficie di mq. 64,00, l’unità immobiliare ha accesso indipendente da corte comune.

Sub. 15) Porzione di fabbricato destinato a commercio all’ingrosso posto al P. Primo della superficie di mq. 2530, l’accesso avviene da vano scala comune dotato di ascensore, completa il cespite un terrazzo della superficie di mq. 250,00. Superficie complessiva di circa mq 6.694,00. Compete la proporzionale quota di comproprietà sugli enti comuni dell’edificio di cui è parte.

Immobile di categoria: D/1 Opifici

Diritto venduto: Quota di 1/1 di Piena Proprietà

Offerta Minima €. 555.000,00

Commissario Giudiziale: Dott. Andrea Ranieri tel. 0532/1770178

Concordato Preventivo 03/09

vendita senza incanto abilitata anche ad offerte online

il giorno Giovedì 29 Luglio 2021 ore 11:00 e segg. (Nono esp.)

Procedure esecutive immobiliare delegate

all’Istituto Vendite Giudiziarie in Ferrara, Via del Lavoro, 22

VOGHIERA (FE) località GUALDO

con accesso dalla Via Galvana, 7 in fregio al raccordo autostradale R8 Ferrara – Mare di cui beneficia dello svincolo denominato Gualdo

Lotto unico) COMPENDIO IMMOBILIARE costituito da una vasta area prevalentemente edificabile con sovrastanti fabbricati in pessimo stato di conservazione. La zona dista 16 km. dal raccordo autostradale A/13,12 km. dal centro di Ferrara e km. 3 dal polo ospedaliero di Cona, in adiacenza con la zona artigianale – produttiva di Gualdo. All’interno dell’area sono presenti una palazzina a due piani fuori terra, costituita da un ufficio e da tre appartamenti. Sono inoltre presenti una serie di fabbricati suddivisi in sei corpi di fabbrica, un tempo utilizzati come stalle e magazzini a supporto dell’attività agricola – zootecnica esistente e poi come locali di deposito. Tutta l’area è recintata e dotata di cancelli e si presenta in stato di abbandono. Le dimensioni sono: palazzina, mq. 412,00, terreno agricolo (E1) mq. 4.913,00 terreno agricolo (E5) mq. 15.266,00, terreno produttivo (D2) mq. 41.731,00, ex fabbricati agricoli – zootecnici mq. 9.750,00. Compete all’immobile proporzionale quota degli enti comuni dell’edificio di cui è parte.

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

PREZZO BASE: € 1.690.779,00

OFFERTA MINIMA (pari al 25 % in meno rispetto al prezzo base): € 1.268.084,00

Commissario Liquidatore Avv. Dino Ricchieri tel. 0532/207040

TRIBUNALE DI FERRARA

Procedura di Liquidazione del Patrimonio n. 10/2020

Invito a presentare offerte migliorative

Il sottoscritto Dott. Alberto Lodi, in qualità di Liquidatore della Procedura di Liquidazione del Patrimonio n. 10/2020, invita chiunque sia interessato a presentare offerta migliorativa di acquisto per la quota pro indiviso di 1/3 di appartamento sito in Palermo (PA), Via Sangiorgi n. 8, identificato al Catasto Fabbricati del Comune di Palermo al Foglio 48, part. 1603, sub. 10, P1 int. 3, Cat. A/3, Zona 2, Cl. 6, vani 6.

Lo scrivente precisa che è già pervenuta una prima offerta del valore di Euro 20.000,00

Le offerte migliorative dovranno pervenire entro e non oltre 30 gg dalla pubblicazione del presente invito, GIORNO DI PUBBLICAZIONE 11 LUGLIO 2021

Per ulteriori informazioni si prega di rivolgersi allo Studio del Dottor Lodi Alberto, Liquidatore, Via Bologna n. 4, Ferrara (FE), tel 0532/790295, e-mail: info.ferrara@studioalbertolodi.191.it; PEC: alberto.lodi1@legalmail.it​

 

PROSSIMAMENTE IN ASTA




Concordato Preventivo 04/2014

Procedure esecutive immobiliari delegate all’Istituto Vendite Giudiziarie

presso la sala aste in  Ferrara, Via del Lavoro, 22,

vendita senza incanto abilitata anche ad offerte online

Giovedì 10 dicembre 2020 ore 10:30 (Primo esp.)

PERIZIA, PLANIMETRIE,  BANDO E FOTO​​​​

FERRARA fraz. Cassana Via Bottego


Lotto 1) LOTTO DI TERRENO a destinazione industriale posto all’interno della zona industriale nord di   Ferrara “P.M.I.” in prossimità del tracciato autostradale Ferrara – Padova A/13. Il terreno presenta una forma planimetrica rettangolare, pianeggiante, di superficie catastale pari a mq. 4.064,00 ed è attualmente infestato da vegetazione spontanea ed è recintato su tre lati, mentre fronte strada è presente un cancello carrabile a due ante. Il lato est è confinante con l’immobile del lotto 2 (stessa proprietà) ed è privo di recinzione, ad eccezione di un filare di pioppi che delimita il confine.

Immobile di categoria: Area Urbana

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Prezzo base €. 55.000,00, Offerta minima € 41.250,00

FERRARA fraz. Cassana Via Vespucci, 44


Lotto 2) OPIFICIO INDUSTRIALE adibito a laboratorio meccanico di precisione. Il manufatto è composto da un volume unico, suddiviso in pianta da due campate separate da una stilata di pilastri, per una superficie lorda complessiva di mq. 2300,00 circa. La compartimentazione interna presenta due   volumi interni principali adibiti a laboratori, all’interno sono stati realizzati una serie di locali accessori tra i quali un blocco uffici, con annessi servizi igienici, sviluppato ai P. Terra e Primo, quest’ultimo accessibile tramite una scala in ferro interna a vista, oltre una zona servizi per il personale composta al P. Terra dagli spogliatoi e dai servizi igienici ed al P. Primo da un refettorio, un locale deposito e da due uffici, anch’essi accessibili da una scala interna. La superficie lorda complessiva dei locali ad uso uffici, servizi per le maestranze, servizi igienici ed altri locali tecnici ai P. Terra e Primo è di circa mq. 570,00 circa, mentre la rimanente superficie adibita a laboratorio industriale ammonta a mq. 2000,00 circa. Nella zona centrale del capannone sono stati compartimentati locali accessori per la manutenzione, deposito utensili, archivio e magazzini vari. Sono inoltre presenti altri locali tecnici con accesso esterno (centrale termica, deposito oli, cabina elettrica). La superficie dello scoperto pertinenziale è di mq. 2340 circa

Immobile di categoria: D/1 Opifici

Diritto venduto: Piena e Intera Proprietà

Prezzo base €. 910.000,00 Offerta minima € 682.500,00

Commissario Liquidatore: Rag. Paolo Ferrari tel. 0532/463390​


--------------------------------------------------------------​​

​​​Vuoi partecipare on line alle Aste Giudiziarie  

iscriviti inastepay


astepay.jpg

 
 

 ​​


 ​

​​​bollettino aste d.JPG
bollettinolibro.png 

diretta streaming.jpg
Asta live con possibilità 
di offerte on  line
Giudiziarie e Fallimentare
in collaborazione astepay.it


 


AsteMobiliari.gif AsteImmobiliari.gif

aste mobiliari.jpg
ASTE IMMOBILIARI

​-------------------------------

ASP.jpg
 
 

​-------------------------------


 
    

bollettino aste d.JPG 
bollettinolibro.png 


    
ISCRIVITI SUL NOSTRO CANALE SU YOU TUBE 

POTRAI ASSISTERE IN DIRETTA ALLE NOSTRE ASTE GIUDIZIARIE E FALLIMENTARI
iscriviti alle aste in diretta

DIFFERITA DELLE ASTE IN SEDE ​​

​​

 
 

estense.jpg  

 valutazione gratuita
 
di beni da inserire nelle prossime aste di antiquariato e preziosi.
 
Per avere dei primi suggerimenti spedisci le foto a estenseaste@gmail.com
 
 

www.asteferrara.it è una testata giornalistica iscritta al ROC n. 15663, iscritta al Tribunale di Ferrara n. 12/07 del del 30/08/2007, autorizzata dal Ministero della Giustizia ad effettuare la pubblicità legale presso il distretto della Corte d'Appello di Bologna, Venezia, Milano e Torino​

facebook.jpg

case astea.jpg
---------------
ERA CASA ASTE 
​​----------- 
ASTE LIVE
Giudiziarie
e
Antiquariato

ISCRIVITI PER RICEVERE LE NEWSLETTER 
settimanali a 

sarai sempre aggiornato delle aste del Tribunale di Ferrara Mobiliari e Immobiliari​
potra assistere in diretta alle nostre aste Giudiziarie e Fallimentari         


@IvgFerrara 




 logo tribunalepjpg.jpg 



© Copyright 2011 Istituto Vendite Giudiziarie    Home page